CONDIVIDI
Daniel Ricciardo (©Getty images)

Sebbene sull’argomento le bocche degli interessati restino cucite, secondo voci di paddock ci sarebbe una trattativa in corso tra Daniel Ricciardo e la Ferrari, ma non solo, l’australiano in forza alla Red Bull avrebbe già firmato un pre-contratto, probabilmente per sostituire dal 2019 Kimi Raikkonen, ormai alla soglia dei 40 anni.

Nei giorni scorsi, il #3 parlando del proprio futuro in un’intervista all’inglese Times aveva specificato di essere comunque alla ricerca di un accordo a breve termine alla luce dei cambiamenti regolamentari del 2021 che potrebbero far perdere alla F1 l’essenza competitiva che ancora in minima parte possiede. “Non mi sento di firmare nulla di particolarmente lungo in quanto non so bene dove stia andando lo sport”, ha chiarito. “Direi quindi per non più di due anni. Poi da lì si vedrà”.

A questo proposito, parlando della formazione energetica del prossimo futuro, il boss del team austriaco Christian Horner ha ribadito che la risposta definitiva non arriverà prima di giugno. “Sarà presa una decisione, al più tardi, entro la pausa estiva“, ha affermato ad Auto Motor und Sport. “Non vogliamo andare oltre ed abbiamo buone alternative. La nostra priorità resta quella di continuare a lavorare con Daniel, ma se non potremo farlo manderemo avanti altri piani. Quali? Il più ovvio è Carlos Sainz, che è legato a noi, ma abbiamo a disposizione anche altri giovani piloti”.

In realtà un ostacolo all’ingaggio dell’iberico oggi alla Renault dopo un passaggio in itinere nel 2017 dalla Toro Rosso, potrebbe arrivare dalla stessa Casa transalpina, qualora Red Bull optasse per la separazione per quanto concerne la fornitura della power unit e

Che alla luce della situazione 2019 vorrebbe dire che Sainz potrebbe rifiutare un eventuale ritorno alla Red Bull se ci sarà il passaggio agli Honda. “La collaborazione con i francesi sembra essere sulla buona strada di continuare. dovesse invece interrompersi cresta sempre la carta Sakura”, ha aggiunto.
A quel punto, anziché il figlio del Matador del WRC arriverebbe Pierre Gasly.

Chiara Rainis