CONDIVIDI
Max Verstappen (©Getty Images)

F1 | Renault insulta Max Verstappen via web

Mentre ci si avvicina al penultimo round stagionale, continua la guerra a parole e a distanza tra la Renault e Max Verstappen.

A cominciare l’ennesimo botta e risposta è stato l’olandese, sostenendo, a proposito delle chance Red Bull di ottenere un buon risultato a San Paolo, che difficilmente il team potrà ripetere la vittoria del Messico a causa della caratteristiche del circuito, poco adatte alla RB14 e al motore a disposizione.

“Quello brasiliano è un tracciato in cui ho dato vita a belle battaglie e sorpassi, tuttavia non si addice alla nostra macchina. Dopo il successo all’Hermanos Rodriguez spero comunque in una gara eccitante”, il pensiero del #33 che arriva a corredo di diversi appunti al fornitore della power unit, a suo dire incapace di produrre un propulsore potente ed affidabile.

Per sapere cosa pensa Max Verstappen del motore Renault LEGGI QUI

La battuta dei francesi

Criticati a più riprese nel corso del 2018 da Mad Max, i transalpini hanno deciso addirittura di inserirlo nella preview inglese del GP del prossimo weekend, presentandolo come Mister Lamentino.

“L’atmosfera festosa è il trait d’union tra Messico e Brasile, assieme alla grande quantità di persone che abitano nelle città ospitanti. Con una popolazione totale di 20 milioni, forse si raggiunge il numero di volte in cui Max Verstappen si è lamentato di qualcosa durante il campionato. Ecco perché due gran premi del genere ravvicinati sono davvero pesanti”, il messaggio sibillino della Renault.

Appena un mese fa si era verificato uno scontro piuttosto aspro tra le due parti, con il boss del marchio di Enstone-Viry Cyril Abiteboul che aveva suggerito al 21enne di tacere e pensare solo a guidare, ricevendo come risposta un: “Al suo posto mi preoccuperei del mio box”. In pratica un sollecito a guardare alla squadra ufficiale ancora lontana dalle prestazioni dei migliori.

Chiara Rainis

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori