CONDIVIDI
Ferrari e Haas (Getty Images)

F1 | Ferrari-Haas ombre sul loro rapporto da McLaren e Force India

La Ferrari ha sorpreso tutti vincendo il primo GP della stagione, ma tre le vetture che meglio si sono espresse durante il Gran Premio d’Australia ci sono state sicuramente le due Haas. Le monoposto americane si sono piazzate al 5° e al 6° posto in qualifica dimostrando una crescita improvvisa e inaspettata.

Al via del GP sono scattate alla grande e Magnussen addirittura è riuscito a sopravanzare Verstappen. La favola delle due Haas però si è spenta incredibilmente a metà gara. A causa di due errori ai box, infatti, le due monoposto statunitensi sono state costrette al ritiro.

Una crescita inusuale

Proprio le disgrazie delle due Haas però hanno permesso alla Ferrari di vincere il GP. La vicinanza tra le due scuderie è cosa nota. Gli americani montano motori del Cavallino e da mesi viene ventilata l’ipotesi di mettere in piedi una partnership con Maserati simile a quella che quest’anno abbiamo visto tra Alfa Romeo e Sauber.

Naturalmente tutte queste cose hanno fatto si che nel paddock ci fosse un po’ di malcontento in merito e strani sospetti. Come riportato da “Motorsport.com”, lo Chief Operating Officier della Force India, Otmar Szafnauer ha così affermato: “Non so come hanno fatto, è magico. Non è mai stato fatto prima in F1. Come è possibile che un team che è in F1 da 2 anni faccia un’auto del genere? Voglio la loro bacchetta magica”.

Il direttore di McLaren, Zak Brown ha affermato: “La questione deve essere verificata da vicino. Tutti sappiamo che c’è un’alleanza molto forte con la Ferrari e dobbiamo solo assicurarci che non sia eccessivamente stretta. Alcune parte sembrano molto simili alla Ferrari“.

Dalla Haas, invece, fanno sapere che sono orgogliosi di ciò che stanno facendo e che non si sentono minimamente sotto osservazione da parte della FIA. Vedremo nelle prossime settimane se ci saranno ulteriori sviluppi.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori