CONDIVIDI
Antoine Meo, Sébastien Loeb, Toby Price (©Sébastien Loeb Twitter)

In attesa di rientrare nel mondiale in occasione del prossimo Rally del Messico in programma dall’8 all’11 marzo, Sébastien Loeb si è rimesso alla guida di una Citroen per riprendere un po’ il mestiere. Archiviata una Dakar da dimenticare, l’ultima con Peugeot nelle vesti di team ufficiale, alla quale ha dovuto dire addio già nella tappa 5 in seguito ad un incidente che ha visto il fido navigatore Daniel Elena infortunarsi al coccige, il nove volte iridato ha deciso di infilarsi guanti e tuta e approfittando di un evento a scopo promozionale di macinare qualche chilometro su una sua vecchia conoscenza, la DS3, preparata ad hoc della PH Sport.

Il test, a cui ovviamente ha partecipato pure il copilota monegasco, ha avuto una doppia utilità: innanzitutto fare riprendere alla coppia il feeling su terra con una WRC e quindi con le note, più serrate e dettagliate rispetto a quelle del raid nel deserto che di punti di riferimento da prendere in considerazione ne ha ben pochi. Assieme a loro anche due protagonisti della traversata ispanoamericana ossia i motociclisti Antoine Meo e Toby Price, che hanno potuto saggiare l’ebrezza di un giro su un bolide da traverso.

A fine giornata il francese ha così giubilato via Twitter: “Una sessione di test diversa dalle altre!”.

E’ bene precisare che l’auto che l’asso di Haguenau porterà in gara e proverà qualche giorno prima dello start, sarà una C3 Plus, ossia la stessa di Kris Meeke, titolare assieme a Craig Breen, quest’ultimo in panchina proprio per lasciare spazio all’alsaziano. A questo proposito ricordiamo che Séb entrerà in azione in altri due round del campionato, il Tour de Corse, in quanto sua corsa di casa, e il Catalogna, manche che mischia sterrato e asfalto.

Chiara Rainis