CONDIVIDI
Peugeot's driver Stephane Peterhansel kisses his trophy as he celebrates on the podium of the 2016 Rally Dakar in Rosario, Argentina on January 16, 2016. Peugeot's driver Stephane Peterhansel won the Dakar Rally car title ahead of Mini's driver Nasser Al-Attiyah of Qatar and Toyota's driver Giniel De Villiers of South Africa. AFP PHOTO / FRANCK FIFE / AFP / FRANCK FIFE (Photo credit should read FRANCK FIFE/AFP/Getty Images)
Stephen Peterhansel (© Getty Images)

Stephane Peterhansel si conferma re della Dakar e si aggiudica il 12° trionfo, sei con le auto e sei con le moto. Il 50enne francese, al volante della 2008 DKR, ha riportato la Peugeot alla vittoria che mancava dal 1990. L’ultima tappa, 180 km di speciale, è stata vinta dal compagno di Peterhansel, Sebastien Loeb, che ha preceduto le Mini di Hirvonen, 2° a 1’13”, e Al Attiyah, 3° a 1’36” di distacco.

Stephane Peterhansel chiude la Dakar 2016 davanti alla Mini dell’ex campione Al Attiyah e alla Toyota di De Villiers: “Abbiamo trionfato in anticipo rispetto ai nostri progetti – ha detto Peterhansel – e di questo dobbiamo essere orgogliosi. È stato un percorso molto veloce nella prima settimana, un po’ più complesso nella seconda: sono rimasto sempre concentrato per evitare gli errori, ma ho avuto anche una grande squadra alle spalle”.

Tra le moto si è imposto per la prima volta Toby Price su Ktm, diventando il primo australiano a entrare nell’albo d’oro della corsa. Dopo aver conquistato la bellezza di cinque vittorie di tappa nella parte centrale della maratona sudamericana, ha gestito al meglio il vantaggio ed ha chiuso l’ultima tappa al quarto posto. L’ultima tappa è stata vinta dal cileno Pablo Quintanilla (Husqvarna), davanti a Kevin Benavides (Honda) e Hélder Rodrigues (Yamaha). 12° piazzamento finale per l’italiano Jacopo Cerutti con Husqvarna.

Successo della Iveco tra i camion, con l’olandese Gerard de Rooy del team Petronas De Rooy Iveco, e fa il bis dopo la vittoria nel 2012. Tra i quad, infine, si è imposto l’argentino Marcos Patronelli (Yamaha).

 

Le classifiche della Dakar 2016

Dakar Rally Auto 2016 – classifica finale Top 10

1. Peterhansel – Cottret – Peugeot 2008 DKR – +45.22’10”;
2. Al-Attiyah – Baumel – Mini All4 Racing – +34’58”;
3. De Villiers – Von Zitzewitz – Toyota Hilux – +1.02’47”;
4. Hirvonen – Perin – Mini All4 Racing – +1.05’18”;
5. Poulter – Howie – Toyota Hilux – +1.30’43”;
6. Roma – Haro Bravo – Mini All4 Racing- +1.41’06”;
7. Despres – Castera – Peugeot 2008 DKR – +1.49’04”;
8. Vasilyev – Zhiltsov – Toyota Hilux – +2.01’45”;
9. Loeb – Elena – Peugeot 2008 DKR – +2.22’09”;
10. Hunt – Schoulz – Mini All4 Racing – +3.11’30”.

 

Dakar Rally Moto – classifica finale Top 10

1. Toby Price – KTM – 48.09’15”
2. Stefan Svitko – KTM – +39’41”
3. Pablo Quintanilla – Husqvarna – +48’48”
4. Kevin Benavides – Honda – +54″47
5. Helder Rodrigues – Yamaha – +55″44″
6. Adrien van Beveren – Yamaha – +1.46’29”
7. Antoine Meo – KTM – +1.56’47”
8. Gerard Farres Guell – KTM – +2.01’00”
9. Ricky Brabec – Honda – +2.11’27”
10. Armand Monleon – KTM – +3.27’49”.

 

Dakar Rally Camion – classifica finale Top 5

1. De Rooy-Torrallardona-Rodewall – Iveco – in 44.42’03”
2. Mardeev-Belyaev-Svistunov – Kamaz – +1.10’27”
3. Villagra-Perez Companc–Memi – Iveco – +1.40’55”
4. Stacey-Bruynkens-Van der Vaet – Man – +2.23’01”
5. Van Genugten-Van Limpt-Van Eers – Iveco – +2.30’59″.

 

Dakar Rally Quad – classifica finale Top 5

1. Marcos Patronelli (Arg/Yamaha) in 58h47’41”

2. Alejandro Patronelli (Arg/Yamaha) a 5’23”

3. Brian Baragwanath (Rsa/Yamaha) a 1h41’53”

4. Sergei Karyakin (Rus/Yamaha) a 1h44’25”

5) Jeremias Gonzalez Ferioli (Arg/Yamaha) a 2h02’08”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori