CONDIVIDI
(©Getty Images)

I 120 giornalisti di Rai Sport hanno deciso di scendere in sciopero contro i vertici aziendali non avendo le risposte che si aspettavano dopo il cdr di ieri pomeriggio. Si comincia il 3 gennaio quando andrà in onda la partita di Coppa Italia tra Juve e Torino in modalità “muta”.

La Rai al momento non è in grado di dare risposte definitive sulle trattative per una gara di Champions (al mercoledì), sulla Coppa Italia e sulla Formula 1. La mancata acquisizione da parte della Rai, per la prima volta nella sua storia, dei diritti dei Mondiali di calcio rappresenta un durissimo colpo per il servizio pubblico.

La Rai non solo ha perso i Mondiali di calcio, acquisiti da Mediaset, ma anche i Gran Premi di Formula 1, uno dei cardini della TV di Stato da decenni. A innescare il detonatore la mancata assegnazione dei diritti in chiaro dei mondiali di calcio in Russia. “Il Mondiale di calcio con o senza l’Italia resta un grande evento sportivo di interesse generale. Più volte in questi ultimi mesi l’organismo sindacale di Rai Sport ha chiesto e non ottenuto dall’Azienda un incontro per parlare dei Mondiali di calcio e di altri grandi avvenimenti sportivi che storicamente fanno parte del patrimonio della Rai (vedi F.1 fortemente a rischio) e che vanno però sempre difesi nell’interesse dei nostri utenti che pagano il canone in bolletta e che hanno quindi il diritto di vedere sulla Tv di Stato questi grandi eventi. I giornalisti di Rai Sport sono in stato di agitazione e pronti allo sciopero”, si legge in un comunicato.

Per quanto concerne il Circus Liberty Media ha fatto sapere che la questione verrà ripresa a gennaio. Allo stato attuale la F.1 andrebbe per tre anni in esclusiva a SKY, ma la Rai sta cercando di accaparrarsi qualche gara insieme a qualche partita di Champions League delle quattro squadre italiane. In caso di mancato accordo, SKY potrebbe trasmettere alcuni GP in chiaro su TV8 (si parla solo di quattro appuntamenti). Un atteggiamento che proprio non scende giù agli appassionati di automobilismo italiani che pagano il canone e si ritrovano ad assistere ad enormi sprechi della tv nazionale.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori