CONDIVIDI
Toyota Yaris 2018 (©WRC Official)

All’ Autosport Show di Birmingham è stata presentata la stagione del WRC che prenderà il via il 25 gennaio con il classicissimo Rally di Montecarlo. Tra le vetture svelate per l’occasione, la nuova Toyota Yaris WRC Plus, seconda creatura della Casa nipponica dal suo rientro nel mondiale.

Il team

Per quanto riguarda i protagonisti, malgrado le voci di un passaggio di consegne Tommi Makinen continuerà ad essere il responsabile del progetto, mentre i piloti saranno Jari-Matti Latvala, sempre in attesa di un vero colpo di coda dopo anni di apprendistato, e la rivelazione del 2017 Esapekka Lappi. Tra le novità rilevanti l’ingresso di Ott Tanak al posto del veterano Juho Hanninen. L’estone dall’incidente facile ormai diventato solida realtà, tanto da essere stato eletto “Pilota dell’Anno” e aver chiuso il passato campionato al terzo posto dietro al compagno di M-Sport Sébastien Ogier e al belga della Hyundai Thierry Neuville.

La Yaris

 

Identica nella livrea rossa e bianca alla sorella del 2017 l’auto nipponica targata 2018 è stata rivista sotto diversi punti di vista. Innanzitutto nell’aerodinamica, nei flap ai lati della bocca del radiatore, modificata per garantire un raffreddamento migliore con l’inserimento di due profili per lato che vanno a convogliare l’aria al di sopra dei passaruota provvisti di una piccola griglia. Qunidi, per sfruttare meglio il davanti il paraurti è stato  fatto avanzare trasformandolo in una sorta di ala supplementare. Più indietro vediamo due bandelle colorate di nero poste in senso diagonale appena prima degli specchietti retrovisori con la funzione di limitare le turbolenze che si creano proprio in quella zona e implementare il passaggio dei flussi verso il retrotreno. Infine sono stati ridisegnati gli specchietti posteriori, non più sdoppiati e dalla convenzionale forma rettangolare. Posti in una posizione prossima ai finestrini laterali, sono stati ritoccati pure nelle dimensioni, ridotte rispetto alla vecchia versione.