CONDIVIDI
F1 (Getty Images)

In questi giorni, vi abbiamo più volte raccontato dei problemi che si stanno riscontrando in Rai per quanto concerne il rinnovo dei diritti TV della Formula 1. Quelle che però potevano in un primo momento sembrare solo voci, hanno preso maggiormente forma dopo lo sciopero dei giornalisti di viale Mazzini durante la gara di Coppa Italia tra Juve e Torino.

La teoria dell’ultima ora vorrebbe la Rai accettare passivamente l’acquisto dei diritti da parte di Sky, che poi a sua volta  trasmetterebbe in chiaro un certo numero di GP su TV8, come già fa anche con la MotoGP. In questo scenario alla TV di Stato resterebbe solo la gara casalinga di Monza, un magro bilancio, per chi ha trasmesso in maniera integrale le gesta di Senna e Schumacher.

Con Ecclestone altra musica

Durante “Paddock TV”, però, il noto giornalista Pino Allievi, autorevole firma de “La Gazzetta dello Sport”, ha così commentato la questione aprendo un barlume di speranza: “Non so cosa stia decidendo la Rai, non sento delle belle voci, ma so anche che nulla è ancora deciso in questo momento. Ci dovrebbe essere un consiglio d’amministrazione il 18 gennaio e da lì usciranno delle decisioni. Spero siano favorevoli per la F1“.

Insomma secondo Allievi c’è ancora da attendere prima di dare per definitivo il divorzio tra la Rai e la F1. Il giornalista ha poi proseguito: “Ora loro vogliono i soldi subito e i soldi subito te li danno le TV a pagamento. Le televisioni di stato non possono disporre degli stessi capitali con la stessa immediatezza. Ecclestone ha sempre spinto in favore della Rai. Se ci fosse ancora lui già avrebbero in mano almeno alcuni GP”. Insomma non ci resta che attendere un nuovo capitolo di questa telenovela invernale.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori