CONDIVIDI
Michael Schumacher
Michael Schumacher (©Getty Images)

Il professor Mark Obermann, direttore del Centro di Neurologia della Clinica Asklepios di Seesen, rivolge un accorato incoraggiamento ai fan di Michael Schumacher: “Non perdete la speranza”.

Il sette volte campione iridato potrebbe tornare, secondo il medico tedesco, a fare una vita quasi normale. Oggi Schumi ha 49 anni, compiuti lo scorso gennaio, e da oltre cinque anni sta lottando nella gara più difficile della sua vita. Dopo l’incidente sugli sci a Meribel la sua vita sembra appesa ad un filo di speranze, con milioni di tifosi in attesa di un comunicato ufficiale che ormai non arriva da mesi. La famiglia ha deciso massimo riserbo ed è giusto accettare il loro modus operandi.

I media tedeschi hanno insistito sul fatto che nel tempo ci siano stati “lievi miglioramenti”, ma non c’è conferma da parte della famiglia. Secondo il dott. Obermann, citato dal quotidiano Express, “uno studio condotto in Svezia”, dimostra che “tra il 30 e il 40% dei pazienti ha lasciato uno stato comatoso o vegetativo entro quattro anni, riconquistando coscienza”. Probabilmente non c’è da attendersi un completo recupero, “ma molti di loro sono stati in grado di godere dei loro cari e della loro cerchia di amici”. A dare manforte alle costose terapie a domicilio l’affetto di sua moglie e di una ristretta cerchia di familiari e amici. “L’amore ricevuto è molto importante”.

Difficile immaginare lo stato d’animo e i pensieri di Michael Schumacher in questo momento, il dolore delle persone che gli sono attorno. Ma sempre secondo il dottor Obermann “si ritiene che questi pazienti siano più consapevoli di ciò che sta accadendo intorno a loro di quanto pensiamo. Toccare le loro mani o parlargli è importante finché non possono essere rimossi dal coma o dallo stato vegetativo”. E intorno al campionissimo aleggia anche l’affetto di milioni di tifosi in attesa di poterlo rivedere ancora una volta.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori