CONDIVIDI
Niki Lauda (Getty Images)

F1 | Niki Lauda è gravissimo, l’ex Ferrari lotta tra la vita e la morte

Niki Lauda nella sua epoca era il pilota più veloce del mondo, così veloce che è sfuggito anche alla morte, pur sfiorandola in quel terribile incidente di Nurburgring, era il 1° agosto 1976, sono passati 42 anni.

Oggi però Niki Lauda si ritrova ancora una volta a correre per sfuggire alla morte. A 69 anni l’ex Ferrari, in seguito ad un trapianto di polmone ha visto le proprie condizioni di salute letteralmente precipitare.

L’improvviso peggioramento

La clinica universitaria di Vienna ha rilasciato un comunicato dove ha reso note le condizioni critiche in cui versa Niki Lauda. Già da diverse settimane l’ex driver è ricoverato in ospedale. Secondo quanto riportato dal quotidiano viennese “Oesterreich”, il presidente onorario Mercedes avrebbe sottovalutato in un primo momento un’influenza dopodiché avrebbe deciso di volare a Vienna con il suo jet privato per farsi controllare.

In questi giorni però le condizioni a quanto pare erano migliorate, prima del nuovo peggioramento questa sera in seguito all’intervento ai polmoni. In passato il tre volte campione del mondo aveva già subito altri due trapianti, ma ai reni.

Il terribile incidente che ebbe da giovane non solo lo ha sfigurato, ma gli ha anche lasciato in dote diversi problemi fisici legati alle ustioni e al fumo respirato in quel terribile inferno tedesco. Negli ultimi anni Lauda è stata una figura fondamentale nel processo di crescita di Lewis Hamilton, tanto da diventarne una sorta di padre sportivo.

Il mondo della F1 è in grandissima apprensione per uno dei suoi uomini più importanti, non solo per quanto fatto in pista, ma anche per quanto dato in questi ultimi anni alla Mercedes. La speranza è che tutto si possa risolvere per il meglio al più presto.

Antonio Russo