CONDIVIDI

Nei giorni scorsi è stata confermata la notizia del passaggio di Loris Baz dal campionato delle derivate di serie alla MotoGP con il team NGM Forward Racing. In un’intervista esclusiva ai colleghi di Insella.it, il ventunenne ha raccontato cos’è successo con il team Aspar e spiegato cosa si aspetta dalla sua futura squadra dopo l’esperienza con la Kawasaki.

 

Sulla “diatriba” legata alla sua altezza il giovane pilota ha usato parole piuttosto dure: “Ho firmato con loro il contratto – ha detto riferendosi al team Aaspar -, e poi durante il GP di Misano attraverso il web ho saputo quello che era successo… È una cosa stranissima e questo insegna tanto su come sono e sulla poca professionalità che hanno. Non si può giocare così con i piloti… non è giusto”.

 

Di qui il passaggio al team NGM Forward Racing. “Dopo il nulla di fatto con il team Aspar – ha spiegato il pilota – mi sono messo a cercare un’altra moto e con Yamaha Forward le cose hanno preso una giusta direzione. Secondo me è il team numero uno ed è quello in cui più mi piacerebbe stare. È il migliore”.

 

Quanto ai motivi per cui ha scelto la MotoGP, afferma: “Mi piace molto. La Superbike mi ha dato tanto, ma fin da quando ero piccolo volevo andare nel Motomondiale… Avrei voluto fermarmi ancora un altro anno qui per provare a vincere il mondiale, ma quando il treno passa bisogna prenderlo. Penso che sia un buon momento per andare in MotoGP e tornare a combattere con Maverick Viñales, Marc Marquez, Pol Espargaro come quando avevamo dieci anni”.

 

“Le due persone che mi hanno più aiutato – ha poi confidato – sono stati Jean-Claude Olivier della Yamaha Francia fino al 2011 e poi la Kawasaki: non avevo la moto, sono venuti da me per la Stock a farmi guidare una moto buona. Poi sono stati sempre loro a mettermi a disposizione una sella per la Superbike e mi hanno insegnato tanto, non ho mai avuto pressioni nella prima stagione, anche l’anno scorso quando mi sono fatto male non mi hanno detto niente… Mi hanno aiutato tanto e se sono qui adesso è al 100% grazie a quello che hanno fatto per me negli ultimi tre anni”.

 

 

Redazione

Loris Baz (Getty Images)
Loris Baz (Getty Images)
Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori