CONDIVIDI

La vittoria di Misano porta nella bacheca di Valentino Rossi nuovi record, ma il campione di Tavullia preferisce guardare avanti e non soffermarsi sulle statistiche, seppur leggendarie. Nel Gran Premio di San Marino il Dottore ha dimostrato di essere in splendida forma nonostante i suoi 35 anni e il sogno del decimo titolo iridato ritorna a farsi vivo…

Fatto sta che ha superato il record dei 5.000 punti in MotoGP e il primato di longevità, con il maggior tempo passato tra la prima e l’ultima vittoria: “A me i record non interessano, non penso certo a battere quello di vittorie di Agostini – ha dichiarato il pesarese -. Diciotto anni fa non pensavo neanche al mio futuro, non mi fregava niente se non vincere in 125. Bayliss ha vinto a 37 anni? Perché no, con il giusto allenamento si può fare”.

Ora il morale è alle stelle e il gradino più alto del podio non è più un obiettivo impossibile: “Penso di essere quest’anno il migliore Valentino di sempre. Ancora di più di quando vincevo 11 gare a stagione. Il problema sono i miei rivali, sono più forti e concentrati – ha aggiunto Rossi -. Se penso a vincere un altro Mondiale? Certo, lo fanno tutti i piloti, e io ho ancora due anni per provarci. So che sarà difficile ma ci proverò, la cosa che più mi interessa – ha concluso – è essere competitivo fino alla fine della mia carriera”.

 

 

Redazione

 

 

Valentino Rossi sul podio di Misano (getty images)
Valentino Rossi sul podio di Misano (getty images)

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori