CONDIVIDI
Valentino Rossi (Getty Images)
Valentino Rossi (Getty Images)

Wayne Rainey è un 3 volte campione del mondo che ha legato il proprio nome alla Yamaha. Con la moto della Casa di Iwata si è aggiudicato il Mondiale nella classe 500 negli anni 1990-1991-1992. Ha sfiorato il poker nel 1993, quando a 3 gare dal termine era in testa alla classifica ma un brutto incidente nel Gran Premio di Misano gli causò la frattura della colonna vertebrale e la conseguente paralisi alle gambe.

L’americano rimane un punto di riferimento ed un esempio per tanti piloti giovani che ancora oggi vanno rivedersi i filmati delle sue prodezze sulla pista. Fu l’ultimo pilota a vincere il titolo con la Yamaha prima dell’arrivo di Valentino Rossi.

 

Wayne Rainey elogia Valentino Rossi e non solo

Nell’intervista concessa al sito ufficiale della MotoGP non sono mancati gli elogi per Marc Marquez, pilota in grado di vincere il titolo mondiale nei suoi primi due anni di partecipazione alla massima categoria del Motomondiale. Questo il suo commento sullo spagnolo: E’ una ragazzo che ha una passione immensa e ama la competizione. Quando sei in lotta con i tuoi rivali, è incredibile quanto tu riesca a divertirti. Quando sei in giro per il paddock è grandioso pensare che sei il migliore; ma puoi vivere questa sensazione solo se i risultati ti accompagnano. In questo momento, Marquez è il migliore di tutti”.

Dando uno sguardo in casa Yamaha non sono mancate parole positive anche nei confronti di Valentino Rossi: “Non mi ha sorpreso vederlo a questi livelli. Adesso ha molta più esperienza e sa bene quel che è davvero importante. Quando sei giovane vuoi solo andare forte, ma ora lui ha capito come gestire il tutto”.

Buono anche il giudizio su Jorge Lorenzo, compagno di squadra del Dottore, dal quale si attende un 2015 importante dal punto di vista dei risultati. Ha spiegato in questa maniera la situazione del maiorchino: “Quando sei al massimo e arriva un pilota giovane ti preoccupi di lui. Jorge nel 2013 si è fratturato la clavicola, eppure è arrivato a un passo dal vincere il mondiale. Forse ha pensato che la stagione 2014 sarebbe stata piú facile, ma non è andata così per lui. Lorenzo deve capire che può esser in grado di vincere ancora. Credo che quest’anno sará piú determinato e pronto per la battaglia”.

Chi in questi anni sta un po’ deludendo è Daniel Pedrosa, sembra in sella alla Honda ufficiale ma mai in grado di vincere un titolo mondiale. Wayne Rainey commenta così: “Lui era molto forte in passato, ma il suo punto debole sta nella costanza nel corso della stagione. Viene naturale il paragone con il suo compagno di squadra e ora tutti vedono la distanza tra i due. Si sta facendo maturo, ma sta vedendo sfumare le opportunità di battere Marquez”.