CONDIVIDI

Cinque anni dopo Valentino Rossi è il re di Misano, un traguardo storico che resterà impresso nelle menti di tifosi e avversari del Dottore. Un successo importantissimo anche per quanto concerne la classifica iridata, visto che il pesarese è ad un solo punto di distanza dal secondo posto occupato da Dani Pedrosa. E con il setting provato a San Marino potremmo vederne ancora delle belle in questa stagione…

“E’ bellissimo pensare di aver vinto di nuovo qui dopo cinque anni, ancora una volta con Jorge alle mie spalle – ha ammesso Rossi -. E’ sembrato quasi di salire su una macchina del tempo, ma sono molto orgoglioso, perché ho lavorato molto duramente per ottenere questo risultato. E’ la prima vittoria dell’anno e in un certo senso mi permette di mettere alle spalle tanti momenti difficili, come l’infortunio del Mugello – ha aggiunto -. Poi ci tenevo parecchio a vincere almeno una volta perché, ad eccezione dei due anni in Ducati, ho sempre vinto almeno una gara. E la stessa cosa vale anche per Silvano Galbusera, il mio capomeccanico”.

E vincere contro Marc Marquez, autore di uno scivolone, è una soddisfazione ancora maggiore… “Sentivo il rumore della moto di Marc in alcuni punti della pista, quindi sapevo che era lì vicino – ha raccontato il campione di Tavullia – Poi ad un certo punto ho smesso di sentirlo e quando sono passato sul traguardo ho visto che sulla tabella mi veniva indicato il vantaggio nei confronti di Jorge, quindi ho capito che gli era successo qualcosa”. Poi la vittoria…!

 

 

Redazione

 

(getty images)
(getty images)

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori