CONDIVIDI
(foto Twitter)
(foto Twitter)

 

 

Dopo la sesta vittoria consecutiva al Gran Premio d’Italia, il campione del mondo Marc Marquez si presenta in conferenza stampa con i suoi due “delfini”, Jorge Lorenzo e Valentino Rossi. “Questa è stata sicuramente la gara più difficile della stagione – spiega ai colleghi di GPinside -. Ho molto battagliato per inseguire Jorge, soprattutto a inizio corsa. Poi, però, le cose sono andate meglio…”.

 
E aggiunge: “Quando mi sono accorto, dopo 4 o cinque giri, che Valentino era terzo, mi sono un po’ preoccupato perché avevo appena un secondo di vantaggio su di lui, Ho pensato: ‘Stavolta mi batte’. Anche Jorge mi stava dando filo da torcere. A quel punto ho dato il massimo, perché sapevo che se mi fossi ritrovato a 1’’ o 1’’5 da Lorenzo, Valentino mi avrebbe raggiunto e avrei perso definitivamente il contatto con Jorge. Ho corso anche molti rischi, ma ne è valsa la pena”.

 
Il campione del mondo si è confrontato con Valentino e Lorenzo anche in Qatar, ma fare un paragone tra le due gare – spiega – “è molto difficile, perché ogni situazione e ogni circuito sono diversi. Qui, mi sento più preparato alla sfida perché fisicamente sono al top, mentre in Qatar ero un po’ più in difficoltà da questo punto di vista. Ma quando gareggiare con loro è sempre un’esperienza interessante. In ogni caso, sono due piloti eccellenti: Valentino era in vantaggio dal punto di vista fisico, Jorge celava invece un altro asso nella manica. Quando si compete con piloti diversi – ha concluso Marquez -, bisogna saper utilizzare strategie diverse”.

 

 

Redazione