CONDIVIDI
(getty images)
(getty images)

 

 

Su una pista poco congeniale al suo stile di guida Valentino Rossi guadagna il terzo gradino del podio e può ritenersi più che felice per la sua prestazione, anche se per battere Marquez serve ben altro. Ma la partenza fulminea del Dottore gli ha evitato problemi di traffico consentendogli di guadagnare decimi preziosi che sarebbero stati inevitabilmente ‘mangiati’ dalla Honda ufficiale con il passare dei giri.

Il Dottore si è reso protagonista di una spinta regolare seppur dura nei confronti di Andrea Dovizioso ma ha prontamente chiesto scusa al pilota Ducati… “Direi che è un bel terzo posto, ho guidato la corsa e ho fatto delle grandi battaglie in uno dei circuiti peggiori per me – ha raccontato il pesarese -. Quelle situazioni mi esaltano, soprattutto contro Lorenzo e Marquez che sono i migliori piloti al momento. Anche con Dovizioso non mi sono risparmiato e gli devo chiedere scusa, forse ci siamo toccati, l’ho portato all’esterno facendogli perdere tempo. Ho rischiato molto in quel sorpasso ma non potevo fare altrimenti, Andrea era molto veloce sul rettilineo – ha precisato – ma io avevo un altro passo in curva”.

Ma ora è il momento di puntare in alto e servirà un ulteriore sforzo da parte dei box e dello stesso Valentino: “Ora dobbiamo fare un altro passo per arrivare davanti a Jorge e Marc”.

 

 

Redazione