CONDIVIDI
Marc Marquez (getty images)
Marc Marquez sul podio di Indianapolis (getty images)

 

 

Dieci gare stagionali, dieci vittorie. Basta questo per descrivere la sconvolgente annata di Marc Marquez che comanda a punteggio pieno il Mondiale di MotoGP, in attesa che la certezza aritmetica gli consegni il suo quarto titolo iridato (due nella classe regina).

“Non so descrivere a parole questa stagione – ha confessato lo spagnolo del Repsol Honda Team in un’intervista riportata da Gpone.com -. Ogni volta, prima di un GP, penso che sarà la volta in cui arriverò secondo o terzo, non vincerò. Poi arrivo in circuito e mi sento forte, mi diverto e mi godo ogni vittoria come fosse la prima. Questo mi permette di mantenere intatte le mie motivazioni, ma non è facile vincere sempre”.

L’inizio della gara non è stato facile per il campione in carica che, per l’ennesima volta, ha dimostrato quella marcia in più che gli rende possibile ogni rimonta: “I primi giri della gara non sono stati facile, la temperatura dell’asfalto era più alta rispetto ai giorni scorsi e a inizio gara non avevo grande fiducia nella gomma davanti e non ho fatto nemmeno un gran partenza – ha spiegato Marquez -. Ho deciso di stare calmo, poi ho visto Lorenzo che incominciava a forzare e ho capito che quello era il momento giusto per spingere. Sono riuscito a fare un po’ di gap e quei due secondi mi sono serviti per vincere”.

Ma ancora una volta Lorenzo e Rossi sono riusciti a rendergli la vita difficile con ripetuti duelli in pista… “Il più bello è stato quello su Valentino e Jorge alla seconda curva – ha proseguito Marc -. Sul rettilineo ero in scia a Rossi ma le Yamaha erano veloci e non riuscivo a superarlo sul dritto. Lorenzo mi ha passato alla prima curva e in quella dopo volevo rispondergli, ho visto Valentino largo e mi sono infilato”. Una vittoria più che meritata!

 

 

Redazione