CONDIVIDI
Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (getty images)

L’anno di transizione sta per finire in casa Ducati, prima dell’arrivo della nuova Desmosedici disegnata e progettata dall’ingegnere Gigi Dall’Igna, che debutterà nei primi test del 2015 a Sepang.

La scuderia di Borgo Panigale si prepara al Gran Premio di Valencia per provare gli ultimi aggiornamenti su cui lavorare durante l’inverno, al fine di scendere in pista con una moto all’altezza di Honda e Yamaha per la prossima stagione. Un compito non certamente facile, ma Ducati ha più volte mostrato di aver fatto grandi passi avanti nel corso del 2014.

 

 

GP Valencia, ultima gara del Motomondiale 2014

Come da tradizione il GP di Valencia sarà seguito da tre giorni di test ufficiali IRTA in vista del prossimo Motomondiale, ma Andrea Dovizioso e Andrea Iannone scenderanno sul circuito Ricardo Tormo solo nella giornata di lunedì.

Il pilota forlivese è in quinta posizione in classifica iridata a quota 174 punti, alle spalle dei quattro big. A Valencia non si prevede una gara semplice… “Credo che la gara di Valencia non sarà facile per noi – ha detto Andrea Dovizioso -: la pista è totalmente diversa dalle altre per la sua configurazione, ma in ogni caso dobbiamo continuare a dare il miglior feedback possibile alla squadra, come abbiamo sempre fatto durante la stagione. Abbiamo fatto grandi passi in avanti ultimamente per quanto riguarda la costanza, abbiamo un passo migliore, e sono sicuro che possiamo migliorare ancora in futuro. Il mio rapporto con il circuito però non è dei migliori – ha aggiunto il pilota della Ducati MotoGP -. Ho dei buoni ricordi della gara del 2011 quando sono salito sul podio, battendo Pedrosa per il terzo posto in campionato, ma non mi piace molto come pista, e non credo di essere l’unico pilota a pensarla così”.

 

Per Cal  Crutchlow si tratta dell’ultima gara in sella alla Ducati, prima del passaggio alla LCR Honda di Lucio Cecchinello al fianco di Jack Miller: “E’ dalla gara di Aragón che il mio feeling con la Desmosedici è migliorato: sono riuscito a trovare un buon passo in qualifica e in gara, e quindi spero di poter continuare con questo trend positivo anche a Valencia – ha affermato il pilota britannico -. Questo GP sarà anche la mia ultima gara con il Ducati Team, e quindi vorrei poter salutare e ringraziare tutta la mia squadra con un buon risultato”.