CONDIVIDI
Valentino Rossi (getty images)
Valentino Rossi (getty images)

Lo scorso anno in molti davano per spacciato Valentino Rossi, ma sia lui che la Yamaha hanno continua a credere nelle proprie e reciproche possibilità. E a metà stagione il Dottore si è guadagnato il rinnovo del contratto fino alla fine del 2016. Nelle tredici gare di questa stagione ha collezionato otto podi e una vittoria che gli valgono il terzo posto in classifica, ad un punto dal secondo Dani Pedrosa. Numeri che sembrano impossibili per un pilota di 35 anni, ma non se si chiama Valentino Rossi.

 

In un’intervista rilasciata a MCN l’ingegnere capo Yamaha MotoGP, Kouichi Tsuji, si è detto entusiasta delle sue prestazioni: “Rossi è molto motivato e ha raggiunto un rendimento molto più alto di quanto ci aspettassimo, anche se eravamo convinti che avrebbe potuto ancora vincere”.

 

 

Ma il segreto del successo è il suo nuovo stile di guida, riadattato dopo anni di gare, unico modo per tentare di tenere testa al velocissimo Marc Marquez: “Non è certo stato facile per lui modificare il suo stile di guida a 35 anni. Dobbiamo apprezzare il suo sforzo per cambiare e adattarsi, anche dopo tanti anni, per cercare di adottare uno stile molto più simile a quello più moderno di Marquez”.

 

 

 

Redazione

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori