CONDIVIDI
Casey Stoner
Casey Stoner (Getty Images)

Honda HRC non ha mai celato il desiderio di riavere in pista il grande campione australiano Casey Stoner, ritiratosi dal Motomondiale nel 2012, ma ultimamente ancora al servizio del team nipponico per lo sviluppo della Honda RC213V.

Ma potrebbe essere stata l’ultima occasione ‘ufficiale’ per rivedere in pista il due volte campione iridato della MotoGP e sembra ormai tramontato il sogno di una grande sfida con Marc Marquez.

 

Shukei Nakamoto ci ha provato…

Alla fine dello scorso mese di ottobre Casey Stoner ha girato sul circuito Twin Ring di Motegi con il prototipo della Honda 2015 e il boss HRC, Shuhei Nakamoto, non ha nascosto di avergli proposto di ritornare alle corse ufficiali. Ma Casey Stoner ha respinto l’offerta senza però escludere che potrebbe tornare in pista per altri test privati nella prossima stagione. Da quando ha messo su famiglia le priorità dell’australiano sono altre…

“Ho chiesto a Casey se volesse fare degli altri test, ma soprattutto se gli sarebbe piaciuto correre di nuovo. Mi ha detto subito che di correre non se ne parlava, ma per i test mi ha sorriso e mi ha detto forse – ha confessato Nakamoto in un’intervista a Motorcyclenews.com -. Era molto sorpreso di quanto fosse riuscito ad essere veloce dopo un anno lontano da una MotoGp. Forse posso convincerlo a fare degli altri test”.

Ma la proposta iniziale di HRC era un ritorno a tempo pieno al mondo delle corse e Casey Stoner ha risposto picche senza pensarci su: “Gli ho chiesto di tornare a tempo pieno, perché non credo che avrebbero troppo senso delle wild card, ma non succederà. Tutti ci aspettavamo che Casey sarebbe tornato, ma non credo che andrà così, quindi non serve continuare a discuterne”, ha concluso Shuhei Nakamoto.

 

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori