CONDIVIDI
Andrea Iannone (getty images)
Andrea Iannone (getty images)

 

 

Andrea Iannone nel GP della Repubblica Ceca ha dimostrato di essere un pilota in continua crescita, chiudendo in quinta piazza al termine di un serrato duello con Marc Marquez e Andrea Dovizioso.

“Quando sono in gara non guardo in faccia a nessuno, ci provo sempre e poi penso che gli spettatori ci siano divertiti”, ha dichiarato il pilota abruzzese circa la bagarre con Marquez. “Queste sono le gare, sapevo che era più veloce di me, ma siamo in pista per lottare. Quando mi ha passato mi ha lasciato la “porta” aperta e mi ci sono infilato, non potevo aspettare che la chiudesse – ha proseguito il pilota Pramac -. Poi le nostre traiettorie si sono incrociate e ci siamo toccati, ma queste sono le gare e alla fine per lui non è stato un problema”.

Il pilota Pramac ha dato spettacolo anche con una emozionante battaglia con il Dovi, suo futuro compagno di team in Ducati: “Abbiamo fatto una lotta incredibile, lui era più forte in frenata ma sono riuscito ad avere la meglio questa volta – ha aggiunto Andrea Iannone -. Sono contento, finalmente vedo la luce. I 17 secondi di distacco finali non sono pochi, lo so, ma non possiamo ancora essere più vicini ai migliori”.

 

 

Redazione