CONDIVIDI
Romano Fenati (getty images)
Romano Fenati (getty images)

 

 

Dopo dodici stagioni con la Ducati, dove ha lavorato al fianco di campioni del calibro di Valentino Rossi, Casey Stoner e Loris Capirossi, Vittoriano Guareschi ha intrapreso la nuova avventura in Moto3 alla guida del team VR46

“Dal 2001-2013 ho lavorato in Ducati con grandi campioni, piloti che già conoscevano il loro lavoro molto bene – ha detto Guareschi ai microfoni di Sky -. Attraverso di loro ho imparato molto e ho voluto trasmettere questa conoscenza ALle nuove reclute. Mi piace lavorare con i giovani e il progetto del team VR46 si basa proprio sui giovani”.

E nel team del Dottore militano due giovani promesse italiane del Motomondiale, Romano Fenati e Francesco Bagnaia: “Fenati è un guerriero. E ‘in grado di prendere decisioni all’ultimo giro, prendere tutti i rischi per vincere un duello. Questa è una qualità che non può essere inventata. Per quanto riguarda ‘Pecco’ (Francesco Bagnaia, ndr) è un artista. Lui è più giovane e ha un enorme potenziale”.

Il Mondiale era partito bene per il team VR46, ma poi ha sofferto un lieve affaticamento: “Quando si fa parte di una squadra nuova si viene considerati come “outsider” e ciò rende la vita più facile. Ma quando si inizia a vincere e giocare un ruolo importante tutti gli occhi sono su di te e tutto diventa più difficile”.

 

 

Redazione