CONDIVIDI
Mick Schumacher
photo Twitter

Mick Schumacher: “Mio padre è il migliore. F1? Magari nel 2020”

Mick Schumacher ha effettuato il primo test in Formula 2 con il team Prema, dove arriva da campione europeo di Formula 3. “E’ stata una grande spinta. Con la Prema, la mia squadra, siamo riusciti a vincere uno dei campionati più difficili, dal quale provengono tanti piloti arrivati in F.1, e battere i migliori mi ha dato una convinzione che mi aiuterà nel resto della carriera”, ha detto a ‘La Gazzetta dello Sport’.

La sua carriera è iniziata nei kart, per una sua scelta personale subito condivisa da suo padre Michael. Inutile dire che il suo modello di riferimento è il genitore: “Mio padre. E’ il migliore e lo resterà sempre. Potermi paragonare a lui in qualche maniera è fantastico. E allo stesso tempo è bellissimo fare parte di questa grande storia e osservare come si sta sviluppando”. L’obiettivo finale è raggiungere quanto prima la Formula 1, magari già il prossimo anno: “Sarebbe stupendo se succedesse già alla fine del prossimo anno, ma prima bisognerà vedere come andrà il 2019. La F.2 è l’anticamera della massima serie, il livello è molto alto e pure gli ostacoli da superare”.

A gennaio, in Messico, rappresenterà la Germania nella “Race of Champions” al fianco di Sebastian Vette: “Per me sarà una prima volta speciale da compagni di squadra. Ne abbiamo parlato e ho detto a Seb che non vedo l’ora. Cercherò di apprendere qualche segreto”. La più grande lezione di suo padre? “Lavorare con la squadra, e farlo come se fosse una famiglia: bisogna avere fiducia gli uni negli altri al 100%. Sono alla Prema dal 2016, ho visto tanti piloti cambiare in fretta, mentre qui abbiamo costruito una realtà unita”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori