CONDIVIDI
Max Verstappen (©Getty Images)

La stagione non è neppure cominciata, ma lui, Max Verstappen, è già carico a palla. Trionfatore lo scorso anno nei GP di Austin e Città del Messico, l’olandese della Red Bull, sulla scia di quanto affermato pure dal suo compagno di squadra Daniel Ricciardo, non nasconde di puntare in alto per il 2018.

“Si cerca sempre di fare il meglio che si può e personalmente non ho bisogno di cercare delle motivazioni dato che ogni gara è per me un’occasione per vincere“, le parole dell’olandese, dotato sempre di una certa autostima, nel corso di una video intervista ad hoc per il sito della scuderia energetica. “Alcuni circuiti saranno senz’altro più adatti di altri alla RB14. Quali saranno però lo scopriremo solo quando saremo in pista”.

E proprio a proposito della monoposto che sarà dotata per la prima volta della protezione dell’abitacolo il #33 con sincerità ha affermato: “L’Halo sarà piuttosto brutto da vedere. Personalmente lo avrei evitato. Tolto questo, spero sia una buona auto, veloce e un passo avanti rispetto  alla RB13. Soprattutto l’augurio è che si cominci bene per non trovarsi a dover nuovamente ad inseguire”. Oltre a prendersela con il lato estetico del dispositivo, il figlio d’arte ha evidenziato alcune difficoltà extra. “Essendo pesante almeno 6 kg mi ha costretto alla dieta. Specialmente per me che sono uno dei piloti più alti del gruppo non è stato l’ideale. Comunque sia non ho modificato il mio modo di allenarmi”.

Infine Verstappen, che nel giorno di San Valentino ha postato su Twitter le immagini del suo nuovo casco, ha rivelato di essere impaziente: “L’umore nel team è alto e dopo aver concluso in ripresa il 2017 c’è grande voglia di risultati. Come tutti, quindi, non vedo l’ora di tornare in azione”.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori