CONDIVIDI
Felipe Massa (Getty Images)

Forse perché ancora amareggiato per essere stato messo da parte dopo essere stato richiamato quando aveva già salutato la compagnia, tra l’altro in pompa magna, Felipe Massa, apparso nel villaggio romano della Formula E, non ha mancato di lanciare frecciatine alla F1 e in particolare alla sua ex squadra, la Williams, rea di aver puntato tutto sui piloti con la valigia rinunciando alla qualità.

“In effetti lo scorso anno il team si è trovato in una situazione di difficoltà finanziarie e per questo ha deciso di anteporre i soldi al valore della sua formazione. Purtroppo con questa strategia hanno finito per non risultato abbastanza competitivi per lottare per il campionato”, ha affermato pungente a Motorsport.com. “Ciò che posso dire è che io sono uscito a testa alta.Sono rimasto in buoni rapporti con i ragazzi di Grove e auguro loro il meglio anche se ad oggi sono contento di aver preso la decisione di andare via. Penso di aver scelto proprio il momento giusto e adesso mi sto godendo la vita”.

Sorpreso dalla Rossa

 

Caustico con l’ultima equipe che lo ha pagato, il brasiliano si è dimostrato più gentile con la Ferrari che lo ha svezzato e portato alla popolarità. “Se devo essere sincero non mi aspettavo di vederla così in forma. Credevo che la Mercedes le sarebbe stata davanti. Invece le prime gare del mondiale sono state grandiose per lo sport in quanto ci hanno concesso di assistere a vittorie di scuderie differenti”, ha confidato. “Sono felice che il Cavallino abbia cominciato bene. Negli ultimi due anni hanno operato diversi cambiamenti interni ed è probabile che in molti la pensassero indietro, invece hanno dimostrato di avere del personale che sa perfettamente come si deve lavorare. Come detto sono felice perché sono sempre stato un fan di Maranello”.

Chiara Rainis