CONDIVIDI
Ferrari (Getty Images)

In casa Ferrari lo sguardo è rivolto già alla prossima stagione dove la Rossa proverà a strappare il titolo iridato dalle mani della Mercedes. Il 2017 è stato un anno davvero importante per Maranello. Il Cavallino Rampante, infatti, è tornato magicamente in lotta per il mondiale.

Purtroppo però dopo un inizio confortante, che aveva visto Sebastian Vettel prendere quasi il largo in classifica, la Ferrari si è dovuta inchinare dinanzi alla Mercedes e a Lewis Hamilton, che alla fine ha conquistato il mondiale.

Tutto pur di arrivare al mondiale

Come riportato da “Motorsport.com”, Sergio Marchionne ha così rivelato: “Abbiamo delle persone che sono pagate con il solo compito di trovare buchi nei regolamenti della FIA. In galleria del vento proviamo delle cose che rientrano nello schema delle regole, ma non hanno lo stesso effetto”.

Il numero uno della Ferrari ha poi continuato: “Questo è un lavoro molto duro perché bisogna fare attenzione a non infrangere le regole. Quindi ci vuole davvero uno sforzo enorme. Tutte le regole atte ad allineare le prestazioni sono cavolate perché il sistema reagisce subito ad ogni modifica”.

Insomma, a quanto pare in casa Ferrari si è deciso finalmente di giocare un po’ “sporco”. In passato, infatti, marchi come la Brawn GP, la Red Bull e la stessa Mercedes hanno avuto la meglio proprio dopo aver sfruttato alcuni cavilli regolamentari mal posti.

La Rossa vuole ardentemente il titolo mondiale e per agguantarlo è disposta a fare di tutto anche a costruire una monoposto un po’ borderline con buona pace dei puristi e di chi vorrebbe una Formula 1 tecnicamente appianata e standardizzata.

Antonio Russo

 

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori