CONDIVIDI
Sergio Marchionne (©Getty Images)

C’è rammarico in casa Ferrari per l’esito del Mondiale di Formula 1. Sergio Marchionne non nasconde un certo dissapore per la vittoria di Lewis Hamilton, ma tiene conto anche degli aspetti positivi, da cui si dovrà ripartire per la stagione 2018. Sebastian Vettel, in testa al mondiale prima della pausa estiva, ha sgretolato il suo vantaggio nelle tre gare orientali per motivi di varia natura.

Il passo falso di Baku, la partenza azzardata di Singapore, l’inaffidabilità emersa in Giappone e Malesia, hanno condannato la Scuderia di Maranello a dire addio ad un sogno che si era parzialmente concretizzato. “La Ferrari ha fatto una buona stagione nel 2017, ma provo rammarico. Quando penso a dove eravamo l’anno prima penso che abbiamo fatto un ottimo lavoro. Il mio rammarico riguarda il fatto che non siamo riusciti a fare meglio. La nostra vettura era competitiva. La Ferrari sarà più forte nel 2018”.

Nulla da rimproverare al campione tedesco che tanto ha fatto sognare nella prima parte di campionato. “Il turno di qualificazione in Messico è stato fantastico. Vettel è un driver fenomenale, e se non sapessi che era tedesco, penserei fosse un italiano, perché è una persona molto emozionante, che occasionalmente fa trapelare le emozioni”.

Il dirigente italiano-canadese segue da vicino le continue discussioni con Liberty Media e la FIA per quanto riguarda il futuro della F.1. “Condividiamo l’obiettivo del maggiore azionista Liberty Media per ridurre i costi della Formula Uno. Ma non dobbiamo distruggere l’essenza dello sport. Vogliamo rimanere connessi allo sport, ma non lo facciamo a tutti i costi”. Discorso rimandato al 2021... “Se vediamo che nel 2021 questo sport prende un’aria diversa ci obbligherà a prendere decisioni”. A breve termine c’è da onorare un finale di stagione che per diversi motivi resta indimenticabile. “Vogliamo terminare le ultime gare a testa alta e poi prepararci bene per la nuova stagione”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori