CONDIVIDI

LOTUS-RENAULT FORMULA1 РVitaly Petrov si trova in Formula 1 anche per la stagione 2011 grazie al supporto degli sponsor russi. Non per meriti. Se si esclude il Gran Premio di Abu Dhabi nel quale ha avuto la fortuna di trovarsi davanti a Fernando Alonso, la sua annata di debutto sarebbe passata decisamente in sordina. Eppure il pilota Lotus Renault crede di avere buone carte da giocarsi e sostiene di poter dire la sua ai massimi livelli. Magari lottando pure contro Ferrari e McLaren…

VITALY PETROV. La Russia è con lui. Il duello con Fernando Alonso ad Abu Dhabi ha dato grande risalto a Vitaly Petrov sui media della sua nazione tant’è che tra i suoi nuovi sponsor compare pure l’azienda statale di tecnologia Rostekhnologii. “Provero’ a fare ogni cosa mi sarà possibile per lottare contro le migliori squadre: Ferrari e McLaren”, ha detto Petrov in una recente uscita pubblica, ben gasato dall’affetto del pubblico. “Vedremo come la squadra ha preparato la nuova vettura”, ha aggiunto il pilota Lotus Renault dicendosi ansioso di iniziare i nuovi test di preparazione alla stagione 2011.

LOTUS RENAULT. La nuova scuderia Lotus motorizzata Renault ha trovato la quadratura del cerchio. Con Robert Kubica si è assicurata un pilota di indiscusso talento. Con Petrov, invece, una bella gallina dalle uova d’oro in grado di portare sponsor ed interessi. Con l’addio della Renault come partner ed investitore, per la scuderia di Enstone diventa fondamentale avere entrate dai propri sponsor. In tale senso Petrov è una garanzia così come il contratto biennale che gli è stato fatto sta a dimostrare. “Vitaly Petrov sta diventando sempre più famoso tra gli appassionati di automobilismo. Ha firmato un contratto per due anni e necessita ovviamente di aiuto. Principalmente un sostegno finanziario. Così ci siamo incontrati per discutere di questo problema”, ha dichiarato nientemeno che il primo ministro russo Vladimir Putin. A scanso di equivoci.

Derapate.it