CONDIVIDI
Sebastien Loeb (©Getty Images)

Quando manca una settimana al Rally del Messico, terza prova del WRC 2018, tutti i riflettori continuano ad essere puntati su Sébastien Loeb, il grande rientrate dell’occasione che ha fatto già venire il mal di pancia alla concorrenza ancora prima di infilarsi in macchina. In particolare a soffrire più di tutti gli altri, almeno per il momento, sono stati gli altri piloti della Citroen. Il primo, Kris Meeke, ha voluto esprimere pubblicamente il proprio disappunto per la scelta dei vertici del Double Chevron di richiamare, seppure per appena tre gare, un personaggio ormai lontano dallo sport da sei anni. Il secondo Craig Breen, vittima scarificale del caso, si è mostrato evidentemente scocciato per essere stato messo in panchina alla faccia dei buoni risultati raccolti in avvio di mondiale.

“Capisco che deve essere parecchio frustrante per lui, soprattutto venendo da un’ottima prestazione in Svezia, ma non sono io ad aver deciso”, si è scrollato di dosso la spinosa questione il campione di Haguenau parlando a Motorsport.com. “Il marchio mi ha proposto di prendere parte ad alcuni appuntamenti e io ho accettato. Mi spiace dover prendere la sua C3, però è così“.

“Séb fa parte della nostra famiglia e Breen sarà fuori per appena 3 round, mica per 6 o 7!”, ha tagliato corto il neo boss PSA  Carlos Tavares che ha sottolineato come per quest’anno il brand transalpino non potrà schierare più di due vetture a corsa.

Dal canto suo l’Extraterrestre, che ha ripreso confidenza con una WRC con una due giorni di test in Almeria, Spagna, ha preferito mettere le mani avanti circa le possibilità di fare il botto e cacciarsi alle spalle i colleghi impegnati al 100% nella serie.

“Non so se riuscirò a trovare il ritmo giusto. Certamente se avrò una buona posizione di partenza mi sarà d’aiuto al debutto, poi però mi è difficile fare una previsione. E’ tanto tempo che non guido più ad alto livello nei rally,specialmente su terra. Sono curioso di sapere dove mi collocherò nelle prime speciali”, ha chiosato il 44enne alsaziano.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori