CONDIVIDI
Sebastien Loeb e Daniel Elena (©Getty Images)

Chi sta seguendo dall’inizio l’edizione numero 40 della Dakar si sarà accorto che nella sesta tappa c’è stato un forfait importante. Sébastien Loeb, tra i principali candidati alla vittoria finale, ha dovuto dire addio al mitico e pericolo raid a causa di quanto accaduto mercoledì quando con la sua Peugeot 3008 DKR è precipitato in un cratere e lì è rimasto.

In realtà, mentre l’alsaziano ha creduto fino all’ultimo di potersi riprendere attendendo l’assistenza giunta quasi tre ore dopo l’incidente, il suo fido navigatore Daniel Elena aveva già alzato bandiera bianca. Per lui infatti forti dolori al coccige sin dal primo atterraggio tra le dune del terribile percorso da San Juan de Marcona ad Arequipa. Un male a dir poco invalidante tanto da far affermare al nove volte iridato di non aver potuto “andare oltre i 30 km/h” nel tratto verso il bivacco dopo l’arrivo del camion di salvataggio, altrimenti il suo copilota “iniziava a urlare come un matto”.

Una volta nella città peruviana sia Séb, sia Elena sono stati sottoposti ad alcune visite mediche per verificare il loro stato di salute. Nella mattinata italiana, alla vigilia quindi della Arequipa- La Paz, è arrivata per loro la triste conferma: frattura al coccige per il monegasco.

L’esito è stato poi pubblicato anche sul profilo ufficiale di Twitter dello stesso 45enne, con annessa una foto in cui era ben chiaro intuire quale fosse il suo stato d’animo, così come quello di Loeb, come sempre, accanto a lui.

“Un risveglio difficile… per essere educato: mi fa male il culo! Il verdetto è impietoso: frattura del coccige! Grazie a tutti per i vostri messaggi!”, il suo cinguettio.

“Forse è andata. Al momento non ci sono piani per tornare alla Dakar. Continuerò con Peugeot in altre categorie, come il Rallycross, ma al momento non sembra esserci la chance di vincere questa corsa”, l’amara presa di coscienza dell’asso di Haguenau, piuttosto scettico sulle possibilità di un futuro rientro tra i partecipanti.

Chiara Rainis