CONDIVIDI
Max Verstappen e Lewis Hamilton (©Getty Images)

Sarà per punzecchiare indirettamente la Ferrari, sua rivale nel 2017 e papabile suo contraltare anche quest’anno, che Lewis Hamilton, a margine dei test invernali di Barcellona, ha voluto elogiare Max Verstappen, che in appena una stagione e mezzo alla Red Bull ha già centrato tre vittorie mostrando prestazioni al limite in fatto di aggressività, ma certamente di una finezza fuori dal comune.

“Non so se potrà arrivare a quattro titoli iridati, ma di certo ha il potenziale per laurearsi campione del mondo. Lo ha fatto vedere in diverse occasione ed è per questo che ha anche un grosso seguito di fan”, ha affermato l’inglese ai media presenti al Montmelo. “Conosciamo il modo in cui guida, il suo valore e la grandezza della scuderia in cui è. A mio avviso si trova nel posto perfetto per crescere. Ha tanti campionati davanti a sé e alcune buone stagioni già alle spalle. Se penso che a 21 anni non avevo neppure completato il mio primo anno, lui è piuttosto in vantaggio nei miei confronti e in quelli di tanti altri colleghi”. Convinto delle abilità dell’olandese Ham ha sancito il suo nuovo obiettivo. “Finché sarò in griglia farò di tutto per limitare al massimo i suoi successi. Alla gente non piacerà, ma io sono qui per questo, per lottare in modo sportivo con lui, speriamo in tante gare”.

La critica al tracciato di Barcellona

Passando poi all’oggi e all’ultimo impegno che attenderà la Mercedes la prossima settimana prima del GP d’Australia, il driver di Stevenage ha criticato i gestori del Circuit de Catalunya.

“Rifacendo l’asfalto hanno buttato via soldi. Hanno appiattito la pista e le hanno fatto perdere il carattere che aveva. Un po’ come capita quando si compra una casa. Una completamente nuova non ha neulla, ma se si acquista un edificio vecchio, questo avrà storia e personalità”, la considerazione finale.

Chiara Rainis