CONDIVIDI
Lewis Hamilton (©Getty Images)

Lewis Hamilton dopo la mezza battuta d’arresto in Russia torna a farsi sotto a Sebastian Vettel. Il pilota britannico grazie al successo numero 55 firmato in Spagna torna a mettere pressione al tedesco. Nonostante i tanti aggiornamenti portati un po’ da tutte le squadre, il mondiale sembra ancora un affare racchiuso tra Ferrari e Mercedes, con tutti gli altri che si dividono le briciole lasciate dalle Frecce d’argento e dalle Rosse di Maranello.

I protagonisti di tutto però restano loro due, Lewis Hamilton e Sebastian Vettel. Un duello che ha il sapore vintage di quello visto in passato tra Senna e Prost, i mondiali vinti sono gli stessi, 3 contro 4, la differenza sostanziale sta nel fatto che il francese e il brasiliano se le davano di santa ragione, mentre tra il ferrarista e il pilota della mercedes c’è grandissimo rispetto.

Hamilton onorato di lottare con Vettel

Come riportato da “Speedweek”, Lewis Hamilton ha parlato a margine del Gran Premio e ha dichiarato: “La mia partenza non è stata un granché, ma non abbiamo alcuna idea di cosa sia andato storto. Queste sono le gare, Sebastian era molto vicino. Il duello con lui è stato davvero bello. Sono preoccupato che ogni volta andranno così le cose e lotterò sempre con Vettel così. Per me è un privilegio combattere con un pilota così. Un duello così non lo vedevo da tanto tempo”.

Lewis Hamilton ha poi continuato: “Dopo la sconfitta in Russia, questa vittoria è stata un grande sollievo. Per me è stato un lavoro duro stargli vicino. La nostra battaglia è stata davvero grandiosa, per questo mi piace correre così, amo combattere ruota a ruota con un 4 volte campione del mondo. Trovo affascinante che pur usando diverse mescole i tempi erano pressappoco gli stessi. Sebastian mi ha bloccato in un bel duello”.

Infine, il britannico ha concluso: “Vettel è stato davvero vicino. Sono finito fuori pista e avevo perso per un pelo la vettura, ma fortunatamente la macchina non è stata danneggiata. Abbiamo mantenuto il nostro reciproco rispetto e abbiamo offerto uno spettacolo straordinario ai tifosi”.

Antonio Russo