CONDIVIDI
Lewis Hamilton (©Getty Images)

L’errore commesso a qualifiche appena cominciate gli ha sicuramente rovinato i piani, ma Lewis Hamilton non si è scoraggiato e pur essendo costretto a partire dalla pit lane ha messo in scena un GP del Brasile in suo stile. Nel giro di poche tornate il driver Mercedes si è portato in zona top ten e nel secondo stint è partito alla caccia del podio, mancato per meno di 1″.

“E’ stato divertente rimontare. Mi ha ricordato gli anni nei kart. Non posso dire di essere felicissimo, ma sono contento per quello che ho fatto. Purtroppo sabato pomeriggio per un mio errore sono finito nella posizione peggiore. Diversamente avrei vinto facile scattando dalla pole”, ha sostenuto il quattro volte iridato nel post gara. “Stamane ho soltanto pensato che dovevo rimediare e rendere il team orgoglioso di me. Quando si è professionisti e si vuole essere al top gli errori non sono ammessi. Comunque fa tutto parte del processo di apprendimento”. Quindi sulle chance di acchiappare Raikkonen e salire sul terzo gradino del podio, ha detto: “Nelle tornate conclusive non avevo più gomme, altrimenti ce l’avrei fatta. E’ stato comunque bello lottare e il risultato è la dimostrazione che continuo ad avere il fuoco nel cuore e che posso fare ancora molto”, ha concluso l’inglese, eletto dai tifosi “Pilota del giorno”.

Bottas deluso

Gaudente per la partenza al palo conquistata, Valtteri si è trovato a leccarsi le ferite a fine corsa. Le sue chance di festeggiare in quel di Interlagos si sono concluse immediatamente allo spegnimento del semaforo, quando un Vettel più in forma lo ha bruciato.

“Considerato da dove scattavo il mio unico obiettivo era quello di garantire alla squadra un nuovo successo. Sfortunatamente nei primi metri mi sono giocato l’opportunità. Sebastian mi ha passato e anche se ho cercato successivamente di mettergli pressione, non c’è stato nulla da fare. Sono davvero deluso dalla mia performance sebbene sia riuscito a restare nella top 3”, il rammarico del finnico consapevole di aver sprecato una carta buona. “Ci tengo infine a complimentarmi con il mio compagno per lo splendido recupero”.

Chiara Rainis