CONDIVIDI
Lewis Hamilton (Getty Images)

F1 | Lewis Hamilton aveva bisogno di più tempo

Non sarà certo una gara di quelle da ricordare per Lewis Hamilton, ma il pilota britannico può salutare il Bahrain comunque soddisfatto. Le premesse iniziali, infatti, potevano far presagire un pessimo piazzamento, invece, i guai occorsi a Raikkonen e alle due Red Bull hanno portato il britannico sull’ultimo gradino del podio. Un risultato incoraggiante in un GP che lo ha visto autore di un sorpasso a 3 che resterà sicuramente nella storia della F1.

Come riportato da “Speedweek” Lewis Hamilton parlando della scaramuccia avuta con Verstappen ha così dichiarato: “Quello che ha fatto Max è stato completamente inutile e soprattutto non ha fatto a sé stesso un favore. Tra i piloti ci deve essere maggiore rispetto, quello che non ho visto oggi. Alla fine sono contento perché ho conquistato un buon 3° posto pur partendo dal 9°”.

Grande rispetto per la Ferrari

L’inglese ha poi continuato: “Sono frustrato perché il team radio non funzionava bene e non riuscivo a parlare con la squadra. Quindi non avevo sufficienti dati e mi sentivo solo e confuso. Ho perso molto tempo all’inizio, sapevo che dovevo attaccare, ma sapevo anche che un GP non si vince all’inizio e quindi non potevo dare tutto”.

Infine, Lewis Hamilton ha così concluso: “Ci volevano altri 5 giri per disturbare Seb e Valtteri. Ho perso molti punti, ma sono contento di aver conquistato questo 3° posto. In Cina dobbiamo rispondere subito. La Ferrari si è dimostrata un competitor importante per il mondiale.

Antonio Russo