CONDIVIDI
Griglia F1 GP Australia (©Getty Images)

Che sarebbe successo lo sapevano tutti, quindi nessuno ne sarà rimasto sorpreso. Questo giovedì mattina è arrivato l’annuncio definitivo che sarà SKY a trasmettere in esclusiva per i prossimi tre anni (2018/2020) i GP di F1 in Italia (a differenza di Sky Germania che non è riuscita ad accaparrasi i diritti che fino al 2020 passerà solamente su RTL), mentre la RAI ha rivelato che manderà in onda la sola diretta del round di Monza, sulla scia di quanto farà TV8, canale in chiaro della piattaforma a pagamento, che garantirà altri 3 live da sommare alle 17 differite.

Insomma, i tifosi del Circus dovranno farsene una ragione. Niente più motori sul servizio pubblico e per un motivo ben preciso, il maggiore interesse verso la Champions League 2018/2019 (che torna in RAI dopo 6 anni di assenza) e la possibilità di seguire la nostra Nazionale di calcio verso gli europei del 2022. Due eventi diventati ora appannaggio di Viale Mazzini, soffiati proprio al broadcaster di Rupert Murdoch, che garantirà i match dei club italiani in prima serata il mercoledì. Nel pacchetto saranno incluse anche le due semifinali, la finale e la sfida per la Supercoppa europea in agosto.

La spiegazione

“Dove c’è l’Italia, la RAI c’è”, ha dichiarato il direttore generale Mario Orfeo. “L’acquisizione dei diritti di trasmissione delle migliori partite della prossima edizione della Champions League rappresenta una straordinaria novità per il palinsesto sportivo della prossima stagione. Queste nuove acquisizioni sono per noi un motivo di orgoglio e si aggiungono a un ampio portafoglio di diritti con cui il servizio pubblico è costantemente impegnato a promuovere e valorizzare lo sport per tutti, nessuno escluso”.

Nel comunicato di rito il capo della radiotelevisione nostrana ha sottolineato con entusiasmo quella che per chiunque potrebbe sembrare una beffa, ossia l’ok ricevuto da SKY di diffondere tramite una delle sue reti, immaginiamo RAI 1, il GP di Monza “compreso prove libere e qualifiche”!

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori