CONDIVIDI
Mercedes (Getty Images)

Questo è un anno molto importante in Formula 1. I motori ibridi dovrebbero, infatti, raggiungere potenze mai viste. Mercedes e Ferrari, infatti, daranno prova delle loro raffinate doti ingegneristiche con propulsori che potrebbero sfondare il muro dei 1000 CV.

Secondo indiscrezioni i motoristi Mercedes sarebbero molto soddisfatti della nuova unità, che a quanto pare sarebbe già in grado di durare i 7 Gran Premi che saranno necessari durante la prossima stagione. In vista della presentazione del 22 febbraio però a quanto pare a Stoccarda ci sarebbe un po’ di preoccupazione.

Red Bull e McLaren in lizza?

Come riportato da “Il Corriere dello Sport”, infatti, la nuova Mercedes avrebbe rotto lo scarico durante le simulazioni. Secondo voci provenienti dal marchio tedesco il nuovo cambio creerebbe delle vibrazioni che a lungo andare porterebbero alla rottura dello scarico.

Il passo più corto della nuova Mercedes ha portato alla miniaturizzazione di alcuni componenti. Questo processo però a quanto pare avrebbe portato a problemi collaterali. A quanto pare il marchio tedesco sarebbe ora a lavoro per risolvere questi cedimenti.

In casa Ferrari, invece, per ora tutto tace, anche se dagli addetti ai lavori c’è un cauto ottimismo per la vettura che dovrà riportare nella prossima stagione il mondiale a Maranello. Sebastian Vettel proverà ancora una volta a battere il suo rivale Lewis Hamilton.

I due attualmente sono entrambi a quota 4 titoli. Un ipotetico 5° mondiale porterebbe uno dei due alla pari di Fangio come 2° pilota più vincente della storia della Formula 1. Gli occhi di tutti sono puntati su Ferrari e Mercedes, ma non sono da trascurare anche McLaren e Red Bull.

Gli inglesi forti del nuovo motore Renault potrebbero ritornare in lizza per il titolo. Per quanto concerne le Lattine, invece, la crescita verso il crepuscolo della scorsa stagione potrebbe fare da viatico ad un grande inizio 2018.

Antonio Russo