CONDIVIDI
Mercedes (©Getty Images)

F1 | La FIA: “La Mercedes è legale, ma solo in Messico!”

Dopo diverse settimane di ping pong è arrivata la decisione finale della FIA a proposito dei fori su mozzo e cerchio della W09 attenzionati dai commissari a seguito della richiesta formale da parte della Ferrari.

In occasione del GP di Austin, per evitare lo scoppiare di polemiche la Mercedes si era auto-censurata, ora però i federali le hanno dato il via libera ad utilizzare la soluzione adottata da Singapore e che finora si è rivelata fondamentale per evitare il surriscaldamento delle gomme posteriori.

Il collegio dei commissari sportivi presenti in Messico, dove dal pomeriggio italiano inizierà l’azione, ha così sentenziato:  La nostra giurisdizione riguarda esclusivamente questo evento e, pertanto, ci rifiutiamo di dare un’interpretazione generale dell’art. 3.8. Tuttavia, per il weekend, la posizione è in linea con il Dipartimento Tecnico della FIA, che ha chiarito la questione in questi punti:

    • Per determinare se i fori hanno un’influenza aerodinamica, si deve considerare la loro dimensione, forma e funzione. I piccoli fori tendono ad avere principalmente una funzione di raffreddamento e, sebbene a volte consideriamo il raffreddamento come un aspetto che può avere prestazioni aerodinamiche, riteniamo che il raffreddamento di aree molto localizzate, come nel caso in esame, possa essere accettabile
    • Il distanziale fa parte specificatamente del gruppo ruota (come menzionato nell’articolo 12.8.1), di conseguenza, a patto che la sua funzione principale sia quella specifica di un distanziale, riteniamo che avere un andamento localizzato del flusso per il raffreddamento possa essere accettabile. Il fatto che il distanziale ruoti, è in linea con la sua funzione, più o meno allo stesso modo dei raggi del cerchione.

“Per le ragioni sopra esposte, consideriamo ammissibile la geometria dello spaziatore che è stato adoperato, sebbene ci riserviamo il diritto di giudicare le eventuali alternative e di modificare il nostro punto di vista se i buchi dovessero diventare abbastanza grandi da avere un effetto aerodinamico più significativo”.

Insomma, per il momento la questione è chiusa a tarallucci e vino, ma già a San Paolo potrebbe essere riaperta.

Chiara Rainis

Resta sempre aggiornato con le nostre ultimissime news di motori e altro su Google News

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori