CONDIVIDI
Ferrari (Getty Images)

In casa Ferrari si prepara il futuro. La data di debutto per la SF18 (possibile nome della nuova Rossa) è stata fissata per il 22 febbraio. La presentazione, come da recente consuetudine, avverrà via web. C’è grande attesa intorno a questa monoposto, che dovrà sancire il definitivo sorpasso ai danni della Mercedes.

Grande curiosità soprattutto per il nome della nuova Ferrari, che potrebbe omaggiare il proprio fondatore. Il Drake, infatti, nel 2018 avrebbe festeggiato 120 anni esatti, inoltre, sempre nella prossima annata decorrono i 30 anni dalla sua scomparsa.

Rivoluzione 2019 tra i piloti

Secondo quanto riportato da Pino Allievi sulle colonne della “Gazzetta dello Sport” però sarebbero trapelate già le prime indiscrezioni sulla nuova vettura. Il noto giornalista, infatti, scrive: “Trapelano voci di risultati sorprendenti sulle recenti simulazioni riguardanti la nuova macchina”.

A quanto pare la Ferrari per avvicinarsi alla Mercedes avrebbe deciso di allungare il passo della propria vettura rispetto al 2017. Per quanto concerne i piloti, invece, Vettel ha assoluto bisogno di portare a casa il mondiale. Il tedesco deve, infatti, smarcarsi dall’etichetta di “quello che ha vinto solo con la Red Bull“.

Stagione particolare anche per Kimi Raikkonen, che dovrebbe lasciare la Formula 1 a fine anno. Tutti i piloti vogliono vincere, ma sulla carta il finlandese si dovrà accontentare di scortare Vettel al suo 5° mondiale. Dopo di lui due le strade percorribili, entrambe molto valide: il giovane Leclerc o il navigato Ricciardo.

La scelta sul sostituto di Raikkonen però verrà presa solo a stagione in corso, in base ai risultati ottenuti dalle varie opzioni sotto osservazione. La Ferrari non può più permettersi di sbagliare, ora deve vincere.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori