CONDIVIDI
Jean Todt (Getty Images)

F1 | Jean Todt fa il tifo per la Ferrari

Jean Todt è stato uno dei grandi protagonisti dell’Era Schumacher. Messo a capo della Ferrari in quegli anni ha letteralmente accompagnato per mano la Rossa verso un numero incalcolabile di successi. Da qualche anno però il francese ha lasciato i propri compiti in F1 per diventare il nuovo presidente della FIA.

Durante il Motor Show di Ginevra, Jean Todt ha così parlato del suo passato: “Amo la Ferrari, ma in generale tutti gli sport motoristici. Fin dalla mia infanzia sono stato affascinato dalle auto. Naturalmente la Ferrari mi ha dato molto, ma credo di aver dato tanto anche io. Questo capitolo però si è ora esaurito. Ora, infatti, sono responsabile di una varietà ampia di categorie del motorsport”.

Una Rossa che vola

L’ex Ferrari ha poi proseguito: “Oggi vedo la Ferrari come un produttore di bellissime auto sportive e un grande competitor del motorsport. Non sono preoccupato che Ferrari vada via, dobbiamo prendere le decisioni giuste per il motorsport e dobbiamo assicurarci che il tutto resti accessibile. Quest’anno la Rossa sarà di nuovo competitiva in F1“.

Infine Jean Todt ha così concluso: “Non c’è motivo di pensare ad altri scenari. In ogni caso è ancora troppo presto per valutare le possibilità di titolo perché la prima settimana di prove è stata invalidata dal maltempo. Faceva troppo freddo per capirci qualcosa. Forse ne sapremo di più nella seconda settimana. Dobbiamo stare attenti perché non sappiamo quando i piloti spingono davvero o meno”.

Insomma, nonostante il ruolo istituzionale dovrebbe costringere il buon Jean Todt a tenere un profilo basso, sembra proprio che non riesca a nascondere il cuore rosso che batte sotto la giacca e la cravatta.

Antonio Russo

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori