CONDIVIDI
Sébastien Ogier, Rally Montecarlo 2018 (©Getty Images)

WRC | Il mondiale 2019 si scalda con il Rally di Montecarlo

Come tutti gli anni, o quasi, anche il 2019 non fa eccezione. Ad inaugurare il mondiale, composto quest’anno da 14 appuntamenti, è il prestigioso Rally di Montecarlo.

Dopo uno shakedown da 3,35 km fissato per giovedì 24 gennaio sulle strade di La Garde, villaggio poco distante dalla cittadina sede del parco assistenza, Gap, nella stessa serata e precisamente alle 19:17 avrà inizio la gara vera e propria.

Il programma

Due le speciali, totalmente inedite, in programma sotto le stelle e il gelo della Alpi: la Bréole/ Selonnet di 20.76 km e la Avançon / Notre-Dame-du-Laus di 20.59 km.

Venerdì il classico sconfinamento nella regione della Drome con la nuova Valdrôme / Sigottier di 20,04 km e due ps conosciute: la Roussieux / Laborel di 24,05 km e la Curbans / Piégut di 18,47 km. Tutte e tre saranno da ripetere due volte.

La terza giornata sarà prettamente alpina, per cui è molto probabile che i concorrenti incontreranno la neve. Agnières-en-Dévoluy / Corps di 29,82 km, la Saint-Léger-les-Mélèzes/ La Bâtie-Neuve di 16,87 km, sono i due stage da rifare anche al pomeriggio prima dello spostamento nel Principato.

Infine domenica 27 gennaio, nella giornata di Santa Devota, patrona di Montecarlo, gli ultimi 63,98 km. In questo caso nessuna news. La solita la Bollène-Vésubie / Peïra-Cavaseguita da La Cabanette / Col de Braus che nel passaggio di mezzogiorno costituirà la Power Stage.

Tanti cambi di casacca

Il 2019 è l’anno delle novità anche in termini di equipaggi. Innanzitutto il 6 volte iridato Sébastien Ogier tornerà al volante di una Citroen, dopo aver lasciato la Ford preparata da M-Sport. Accanto a lui ci sarà il finlandese Esapekka Lappi, passato dalla Skoda alla Toyota nel 2018.

Rivedremo in azione Kris Meeke, cacciato dal Double Chevron e approdato alla Toyota, mentre Mads Ostberg rientrato per sostituire proprio l’irlandese sarà senza voltante. Stessa sorte per il fordista figlio d’arte Elfyn Evans a cui Malcolm Wilson ha preferito Teemu Suninen.

Nell’edizione 2018 a vincere era stato l’equipaggio campione in carica Sébastien Ogier- Julien Ingrassia.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori