CONDIVIDI
Lewis Hamilton (©Getty Images)

Malgrado fonti ufficiose e alcune parole pronunciate dal boss di Stoccarda Toto Wolff abbiano fatto intuire che una firma c’è già stata, Lewis Hamilton continua a rimanere sul vago per quanto concerne il proprio futuro. Ancora incerto sul da farsi, il britannico ha tuttavia, in tempi recenti, ribadito l’intenzione di restare in Mercedes fino a fine carriera.

“La mia speranza è di poter restare dove sono. Vorrei davvero portare questo team più in alto di quanto non lo sia mai stato e renderlo il più vincente della storia”, ha dichiarato ad F1i.com.”La mia ambizione è crescere, eccellere e spingermi in avanti. Negli anni che mi restano davanti in termini sportivi mi piacerebbe far avanzare la squadra in maniera tanto importante da rendere molto, molto difficoltoso il recupero da parte della concorrenza. Una cosa che darebbe parecchio dispiacere alle macchine rosse e alla loro squadra. Questo è il mio target“.

Il ricordo

In vena di amarcord Ham ha poi rammentato il momento del primo contatto con le Frecce d’Argento, poi diventato realtà e sinonimo di supremazia.”Ero a Montecarlo nella zona della piscina durante l’estate 2012, mi pare. Mi chiamò Niki Lauda e mi disse che mi volevano in squadra. Non ci eravamo mai parlati prima, anche perché lui non aveva una grande opinione di me. Non so il motivo”, il racconto del quattro volte iridato.

“Quando ci incontrammo ci rendemmo conto che avevamo molti punti in comune e una modo di vedere le corse simili”, ha proseguito. “Successivamente Ross Brawn venne a casa di mia mamma e si sedette in cucina. Una bella situazione considerato che era reduce da diversi successi iridati con Schumacher e in pratica mi stava chiedendo di sostituirlo. Avendo ottenuto il massimo con la McLaren, reputai l’equipe tedesca come un neonato che stava crescendo e così decisi di entrare a farne parte. Per tante persone è stata una mossa pericolosa, ma a me il rischio piace. A mio avviso rappresenta il sale della vita”.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori