CONDIVIDI
Lewis Hamilton e Valtteri Bottas (©Getty Images)

F1 | Hamilton: “Bottas il miglior compagno della storia del Circus”

Ancora euforico per il quinto mondiale conquistato in Messico Lewis Hamilton si è lasciato andare a considerazioni a dir poco esagerate. Sarà perché piuttosto lontano dalla guerra fratricida e logorante con l’amico-nemico Nico Rosberg tra il 2014 e il 2016, ma il britannico si è sentito in dovere di dipingere il rapporto con l’attuale compagno di squadra Bottas, come qualcosa di mai visto prima nel Circus. Un’esagerazione, senz’altro, anche se in effetti il plateale contratto da secondo firmato dal finlandese e da lui sempre e comunque rispettato, seppur in alcuni casi a malincuore come in Russia quest’anno, quando praticamente ha buttato via la chance di vincere la gara per favorire Ham, ha fatto tornare alla mente le relazioni di sudditanza tra il Kaiser Michael Schumacher e i vari valletti Eddie Irvine, Rubens Barrichello e Felipe Massa in epoca d’oro Ferrari.

“In questa stagione Valtteri ha svolto un ruolo cruciale per quanto riguarda la nostra capacità di vincere le corse. Non posso dunque che riconoscere l’aiuto che mi ha dato per riuscire a centrare il sogno incredibile del quinto mondiale”, ha affermato a F1i.com. “Sono certo che la nostra convivenza in termini di rispetto reciproco e lavoro d’equipe sia la migliore che ci sia mai stata nella storia della F1“.

“La stima che abbiamo l’uno dell’altro è enorme. So quanto si impegna e lui è consapevole di quanto lo faccio io. Tra di noi non ci sono giochetti. Si collabora in maniera sinergica”, ha proseguito il 33enne.

“Il suo campionato è cominciato bene, poi invece ha incontrato delle difficoltà. Penso in particolare a Baku, una gara che lo ha segnato molto“, ha quindi provato ad analizzare il 2018 del driver di Nastola, tornando sul ko tecnico ad un giro dalla bandiera a scacchi che lo privò del successo in Azerbaijan. “Meritava davvero quella vittoria. Poi ovviamente Sochi è stato un colpo. Non solo per lui, ma anche per me e per l’intera la scuderia. Tutti ci siamo sentiti in forte imbarazzo“, ha infine concluso sul famoso rallentamento da parte del 29enne per agevolare il suo avvicinamento all’iride.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori