CONDIVIDI
Sam Bird
Sam Bird Formula E Roma (©Getty Images)

Il primo gran premio di Formula E a Roma viene vinto dall’inglese Sam Bird

Grande spettacolo a Roma per la Formula E. Dopo quattro anni di esistenza finalmente le auto elettriche approdano in Italia ed offrono una gara straordinaria ricca di sorpassi e colpi di scena. Dopo una battaglia finale a quattro a vincere il gran premio è Sam Bird della DS Virgin Racing. Al secondo posto Di Grassi, terzo chiude Lotterer. Sembrava tutto deciso ad un certo punto della gara grazie a Rosenqvist, primatista fin dal primo giro. Prima parte di gara molto controllata con i piloti intenti a studiare il tragitto e a conservare l’energia necessaria per il rush finale. Lo svedese Rosenqvist, anche dopo il pit stop, aveva approfittato di questa fase di studio ed era riuscito a mantenere il comando della gara ma al 23/esimo giro sbatte e finisce out. Lo stesso pilota ha poi commentato l’incidente parlando di un problema alle sospensioni. Intanto problemi anche per Nelson Piquet che resta bloccato nella sua vettura per tantissimi minuti.

Formula E: Bird parsimonioso, che sorpassi di Di Grassi

Prima prova a liberarsi del casco e delle cinture, poi dopo un momento di panico riparte. Ripartenza inutile perché dopo due giri sarà costretto al ritiro. Nel frattempo ringrazia e prende il comando Bird che però non riesce mai a fare il vuoto. Dietro grande lotta tra Evans, Di Grassi, Buemi e Lotterer. La gara si accende negli ultimi cinque giri. Di Grassi è indemoniato e dopo aver recuperato lo svantaggio riesce a guadagnare la seconda posizione. Lotterer la spunta all’ultimo giro su Abt a corto di energia. Tantissimi i tentativi di sorpasso tra gli inseguitori che permettono a Bird di poter gestire al meglio gli ultmi residui di energia. Nelle ultime curve Di Grassi prova l’incredibile sorpasso a Bird ma il pilota brasiliano è troppo lontano per impensierire il leader che così può trionfare nel primo gran premio di Formula E disputato a Roma. Vince Sam Bird, su Di Grassi e Lotterer. Fuori dal podio Abt e Vergne.

DAL NOSTRO INVIATO LE IMMAGINI IN ESCLUSIVA DEL PODIO: