CONDIVIDI

FORMULA1 FERRARI – 5¬†gen 2011 – In casa Ferrari si cambia. Anzi, √® vera e propria rivoluzione. Silurato Chris Dyer, il responsabile dell’errore ai box che √® costato il Mondiale ad Alonso: il ruolo di responsabile degli ingegneri di pista verr√† preso da Pat Fry, ex capo progettista McLaren, arrivato a Maranello nel giugno scorso. Altra novit√† √® l’ingresso nell’organico di Neil Martin, ex Red Bull, come responsabile del nuovo reparto Sviluppo Strategie Operazioni.

Niente rivoluzioni ma aggiustamenti mirati a rendere pi√π efficace il lavoro della squadra, in pista e in fabbrica, avevano annunciato Luca di Montezemolo e Stefano Domenicali prima di Natale. Ma se non √® rivoluzione poco ci manca. Pat Fry, ex capo progettista della McLaren e vice del direttore tecnico Aldo Costa, aggiunge alle sue competenze anche il ruolo di responsabile dell’ingegneria di pista, fino a ieri occupato da Chris Dyer. La posizione di quest’ultimo all’interno dell’azienda “verr√† ridefinita nei prossimi giorni”.

E per cercare di rimpossessarsi subito del titolo Mondiale perso all’ultima gara, la ‘Rossa’ √® andata a ‘pescare’ dalla Red Bull “un tecnico di valore come Neil Martin, che assume il ruolo di responsabile del nuovo reparto Sviluppo Strategie Operazioni”. Martin, un passato anche alla McLaren, risponde direttamente a Costa.

Tgcom