CONDIVIDI
Kimi Raikkonen e Fernando Alonso (Getty Images)
Kimi Raikkonen e Fernando Alonso (Getty Images)

Kimi Raikkonen ha corso una buona gara nel Gran Premio del Brasile a Interlagos, penultima prova del Mondiale di Formula 1. Non è però bastata per vincere il duello in Ferrari con Fernando Alonso, che negli ultimi giri è riuscito a superarlo avendo a disposizione delle gomme più nuove.

Il finlandese aveva infatti scelto di effettuare una strategia basata su sole due soste ed ha gestito gli pneumatici al meglio per arrivare sino in fondo evitando di fare uno pit-stop in più come la maggior parte dei colleghi. Partito decimo, è così riuscito ad arrivare settimo al traguardo.

In classifica Kimi Raikkonen è solo undicesimo con 53 punti e nel GP finale ad Abu Dhabi può giusto ambire a superare Kevin Magnussen della McLaren, che lo precede di 2 lunghezze, per entrare nella top 10 finale.

 

Kimi Raikkonen contento della sua prestazione

Kimi Raikkonen dopo la gara di Interlagos si è dimostrato soddisfatto della sua performance: “Credo che questo weekend sia andato meglio, abbiamo avuto delle prestazioni migliori, ma in gara abbiamo perso un po’ di tempo durante una sosta ai box e all’uscita della seconda curva sono rimasto bloccato dietro a una macchina molto bassa di traiettoria, ero nel posto sbagliato in pista. A parte questo è stato un weekend positivo e anche oggi in gara mi sono sentito molto bene in macchina“.

Il pilota scandinavo ha poi spiegato la scelta della strategia a due soste: “Durante il secondo stint, ci siamo resi conto che andando su una strategia a due soste avremmo potuto recuperare terreno, ma poi nel mio secondo pit-stop ho perso tempo prezioso che mi è costato alcune posizioni. Nella parte finale della gara ho dovuto combattere con Button per qualche giro e, quando Fernando mi ha preso, il degrado delle gomme significava che non potevo respingere i suoi attacchi. Non è stata una battaglia per l’orgoglio, ma soltanto per la posizione. Come detto, abbiamo perso tre posizioni probabilmente a causa del pitstop ma è andata così“.

Infine Kimi Raikkonen ha rivolto un suo pensiero al futuro: “Lasciamo Interlagos con un buon feeling e, anche se abbiamo ancora molto lavoro davanti a noi, questi continui progressi mi rendono fiducioso per il futuro“.