CONDIVIDI

FORMULA1 BAHRAIN - Il GP del Bahrain, annullato per la crisi socio-politica che attraversa il paese, potrebbe essere recuperato quest’anno. Bernie Ecclestone, intervistato dal quotidiano britannico Daily Telegraph, ha infatti dichiarato che farà di tutto per far disputare quella che era stata programmata la gara d’esordio del Mondiale di Formula 1, annullata due giorni fa per la difficile situazione del Paese. “Quello che sta accadendo in Bahrain è disperatamente triste – ha detto – ma c’è ancora un mese, tutto il mondo è impaziente di andarci a correre. Nessuno aveva problemi in tal senso. Se sarà possibile, come speriamo, faremo del nostro meglio per rimettere la prova in calendario“.

Ecclestone ha spiegato di non aver fatto pagare agli organizzatori del Bahrain i diritti per la corsa (una ventina di milioni di euro). “Non gli ho fatto pagare una corsa che non hanno ospitato Рha aggiunto – se dovesse essere reinserito allora la pagheranno. Non so se sono assicurati per le perdite di incassi, per la vendita dei biglietti eccetera. Si è trattato di una causa di forza maggiore, come un terremoto. Nessuno avrebbe potuto prevederlo un mese fa“. E i bookmaker inglesi danno fiducia alle parole del patron della Formula 1 e danno 1,62 la presenza del Gp del Bahrain nel calendario di F1, mentre la possibilità che le gare nel 2011 siano ridotte a 19 è bancata a 2,20.

Ultimogiro.com