CONDIVIDI

FORMULA 1 2011 – Fernando Alonso è soddisfatto della gara di domenica scorsa all’Istanbul Park, ma sa bene che c’è ancora tanto da lavorare e migliorare, altrimenti il Gran Premio di Turchia corre il rischio di essere una pagina isolata di questo Mondiale 2011. C’è ancora da migliorare nelle qualifiche, mentre le nuove gomme intermedie, testate nelle prove libere, sembrano portar bene alla Ferrari 150° Italia,

“Abbiamo visto quali sono i problemi della macchina, ma c’è ancora parecchio da lavorare” ha detto il pilota spagnolo. L’aerodinamica, sul piano tecnico, è il settore in cui in queste due settimane che separano dal Gp di Spagna lo staff della scuderia dovrà impegnarsi di più: un lavoro che ha già portato qualche risultato con le modifiche fatte vedere in Turchia”.

Ma al Gp di Barcellona del 22 maggio il ferrarista si aspetta ulteriori miglioramenti, oltre che una maggior mole di lavoro sui pit-stop che, nell’ultima gara, hanno tolto secondi preziosi a Felipe Massa, che ha concluso in undicesima piazza.

Ma in casa Ferrari si respira anche aria di rivoluzione interne, all’insegna della flessibilità: infatti non salteranno i vertici di Maranello, ma ci saranno cambiamenti di ruolo come anticipato da Aldo Costa, direttore tecnico del team: “Critichiamo la nostra organizzazione in modo positivo per mettere sul piatto idee nuove: serve anche per lo sviluppo della macchina”.

Redazione

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori