CONDIVIDI

FORMULA UNO¬†TEST JEREZ – Da¬†ieri a domenica la F.1 √® pi√π nel vivo che mai. A Jerez le monoposto dei team sono impegnate in una fondamentale sessione di test per testare nuove soluzioni, il comportamento delle nuove gomme Pirelli e avvicinarsi all’inizio della stagione ufficiale che avverr√† il prossimo 13 marzo in Bahrain. A Jerez manca solo la Hispania Racing, per il resto sar√† un confronto vero in pista.

DEDICHE¬†‚Äî Anche la Ferrari √® naturalmente presente. Felipe Massa ha effettuato il suo giro di installazione alle 9.04. Se dal punto di vista tecnico la monoposto √® identica a quella utilizzata a Valencia la settimana scorsa, la livrea presenta un paio di novit√†. La prima √® costituita dal logo di Ferrari World Abu Dhabi, il parco tematico dedicato al Marchio aperto lo scorso novembre a Yas Marina, che da oggi sar√† presente su entrambi i lati del muso della vettura. La seconda novit√† √® condivisa con tutte le altre squadre presenti a Jerez ed √® dedicata a Robert Kubica. “Szybkiego powrotu do zdrowia Robert”, recita, in polacco, la scritta, posta per la giornata di oggi sull’ala anteriore della monoposto: “Guarisci presto, Robert!”.

CONDIZIONI BUONE¬†‚Äî Il polacco, sempre ricoverato a Pietra Ligure dopo il terribile incidente in un rally domenica scorsa, ha lasciato questa mattina il reparto di rianimazione ed √® stato trasferito in quello di traumatologia. Le sue condizioni sono definite “buone” e i sanitari dell’ospedale Santa Corona hanno programmato per domani un nuovo intervento. Il pilota polacco deve essere ancora operato all’omero e a un piede. “Le condizioni del pilota Robert Kubica sono ancora migliorate ed √® stato quindi possibile il trasferimento dal reparto di terapia intensiva al reparto di ortopedia – si legge nel bollettino di oggi -l’intervento chirurgico previsto per domani su omero e piede appare al momento confermato. Il prossimo comunicato stampa, domani al termine dell’operazione”.

101 GIRI¬†‚Äî La prima giornata, intanto, ha segnalato un buona Ferrari. La F150 guidata da Felipe Massa √® stata infatti la pi√π veloce. Con una temperatura quasi primaverile arrivata fino a 22 gradi, la nuova monoposto di Maranello con alla guida il brasiliano ha incentrato il programma sulla ricerca del miglior assetto della vettura, sull’approfondimento del comportamento delle gomme Pirelli e su prove di aerodinamica e di partenza. In totale i giri percorsi sono stati 101 senza problemi particolari. Il tempo il pi√π veloce del brasiliano √® stato di 1’20″709.

LEWIS CONTENTO¬†‚Äî Alle spalle della Ferrari la Sauber condotta da Sergio Perez. Per lui una serie di run che non sono andati mai oltre 8 giri e un miglior tempo superiore di 774 millesimi rispetto a Massa. Perez ha causato la prima bandiera rossa della giornata fermandosi alla curva Jorge Martinez. A otto decimi Mark Webber con la Red Bull RB7. L’australiano √® stato costante nel corso della giornata tenendo un ritmo intorno all’1’23”. Dietro alla Toro Rosso di Daniel Ricciardo, Lewis Hamilton, quinto con la sua McLaren con 1’21″914. L’inglese si √® detto soddisfatto della nuova McLaren che ha giudicato come deciso passo avanti rispetto a quella dello scorso anno. Prima uscita per la nuova Force India con Adrian Sutil al volante. A seguire Vitaly Petrov con la Renault e quindi la Mercedes di Nico Rosberg che √® rimasto anche lui fermo con qualche problema al cambio. Serie di una decina di giri per la Lotus con Jarno Trulli a 3″7, davanti alla Virgin del tedesco Timo Glock e alla Williams di Pastor Maldonado che ha completato solo 14 giri, a causa di un problema con l’ala posteriore al mattino che gli hanno permesso di fare solo un paio di tornate nel pomeriggio.

I TEMPI¬†‚Äî 1. Massa (Bra-Ferrari) 1’20″709 (101); 2. Perez (Mes-Sauber Ferrari) 1’21″483 (94); 3. Webber (Aus-Red Bull Renault) 1’21″522 (94); 4. Ricciardo (Aus-Toro Rosso Ferrari) 1’21″755 (31); 5. Hamilton (GB-McLaren Mercedes) 1’21″914 (58); 6. Alguersuari (Spa-Toro Rosso Ferrari) 1’22″689 (42); 7. Sutil (Ger-Force India Mercedes) 1’23″472 (28); 8. Petrov (Rus-Renault) 1’23″504 (57); 9. Rosberg (Ger-Mercedes) 1’23″963 (67); 10. Trulli (Ita-Lotus Renault) 1’24″458 (54); 11. Glock (Ger-Virgin Cosworth) 1’25″086 (42); 12. Maldonado (Ven-Williams Cosworth) 1’34″968 (14).