CONDIVIDI

La nuova auto di Formula E diventa più simile ad una Batmobile rendendo più intrigante il prossimo campionato riservato alle monoposto elettriche.

Un mostro dalla linea iper-sportiva che sarà in pista dalla stagione 2018-2019, primo campionato senza più cambio auto. Le nuove batterie saranno fornite dalla McLaren (attualmente ci pensa la Williams) avranno infatti la dovuta autonomia (54 kWh, contro gli attuali 28 kWh) per finire le gare. La macchina è stata rivelata in forma digitale martedì 30 gennaio, in vista di un lancio fisico programmato per il Salone di Ginevra il prossimo 6 marzo.

Il telaio, realizzato da Spark e Dallara, ha un halo illuminato, coperture delle ruote anteriori in stile LMP1 e un grande diffusore posteriore. Niente biplano anteriore, invece: il musetto più largo va ad unirsi con le pance, coprendo le ruote come nei prototipi. Aumenta la velocità e quindi lo show: in gara si passerà da 245 a 300 cavalli (345 in qualifica).

“Quando siamo partiti con la Formula E — ha spiegato Alejandro Agag, il gran patron della Formula E, — l’ obiettivo era di rompere gli schemi, introducendo una rivoluzione nel motorsport. La macchina di nuova generazione rappresenta quella rivoluzione, saranno macchine più veloci e avranno quasi il doppio dell’energia nelle batterie e un’autonomia doppia, a dimostrazione del continuo sviluppo della tecnologia sulle batterie. Insieme alla FIA abbiamo posato un’importante pietra miliare con l’introduzione di questa monoposto e non vedo l’ora di seguirla in pista”.

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori