CONDIVIDI
Toto Wolff (©Getty Images)

Un po’ come Ponzio Pilato, anche Toto Wolff se n’è lavato le mani e ha rimandato ad altri la paternità di giochetti da sottobosco per quanto concerne la difformità in termini di qualità tra le power unit utilizzate dal team Mercedes e quelle date alle varie Force India e Williams.

Di recente infatti, si è saputo che a gennaio la FIA aveva inviato una missiva alle scuderie motoriste richiedendo l’obbligo di fornire ai clienti propulsori in tutto e per tutto identici a quelli dei proprietari, quindi anche per quanto concerne l’olio e il carburante. Ora, a seguito di alcune chiacchiere fatte serpeggiare nel paddock di Barcellona dal boss Red Bull Christian Horner, secondo cui le pressioni per un trattamento alla pari sarebbero arrivate da Claire Williams, il dirigente di Stoccarda si è sentito di smentire.

Non credo sia stato qualcuno dei nostri”, ha affermato a Motorsport.com l’austriaco. “Il provvedimento comunque è un qualcosa di irrilevante per noi. Le regole sono le stesse ormai da tempo e per quanto ci riguarda abbiamo sempre dato ai nostri “partner” modelli perfettamente aderenti a quelli che utilizziamo noi. Non ci sono mai state differenze”.

“Non abbiamo dunque alcun problema con questa direttiva e sono certo che non subiremo alcuna conseguenza”, ha ribadito scrollandosi di dosso una questione non del tutto campata in aria adottando un atteggiamento avanguardista. “Siamo convinti che la condivisione della calibrazione del motore tra sei vetture ci garantisca una velocità di apprendimento superiore rispetto ad avere delle PU con specifiche diverse”

Pure sul fronte fuel il furbetto Wolff ha voluto precisare il pari trattamento.”Non è mai accaduto di fornire prodotti diverficati”, le sue parole. “E’ la stessa filosofia utilizzata per l’unità motrice. Usiamo tutti la stessa benzina perché abbiamo tutti lo stesso propulsore calibrato su una medesima specifica di carburante”.

Chiara Rainis

Google ha selezionato TuttomotoriWeb.com tra i siti accreditati per il servizio News. Seguici su Google News per restare aggiornato su tutte le notizie dal mondo dei motori